• Telefono : 081 5704220 - 0815705650 | Fax : 08119360595 / 08119360666 Messaggia su WhatsApp Mobile Con Whatsapp: 3929164153
  • ares@infoares.it | Canale Video Youtube

Corsi di Formazione

operatore socio sanitario e giornata mondiale del lavaggio delle mani

Gli operatori Socio Sanitari e la giornata mondiale del lavaggio delle mani

Ares No Comments

Cinque come le dita di una mano, cinque come i momenti fondamentali nel lavaggio delle mani nelle attività assistenziali e sanitarie, il quinto giorno del quinto mese dell’anno: nasce così, per volontà dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, la giornata mondiale del lavaggio delle mani nelle attività sanitarie e assistenziali (Hand Hygiene Day).

Appuntamento fisso da ormai 8 anni, da quando, nel 2010, l’OMS ha deciso che era necessario sensibilizzare tutti coloro che sono a contatto con il malato (medici, infermieri, Operatori socio Sanitari e pazienti) sulle norme igieniche necessarie per la tutela del paziente e, in ultima analisi, dell’intera comunità.

L’importanza dell’igiene delle mani è concetto entrato nel bagaglio culturale medico a metà del diciannovesimo secolo grazie agli studi del medico ungherese Ignác Semmelweis che riuscì a dimostrare come, semplicemente lavandosi le mani tra un paziente e l’altro, era possibile ridurre notevolmente i decessi per infezioni e setticemie, all’epoca molto frequenti.

Senza bisogno di risalire al diciannovesimo secolo, è ormai ampiamente noto che nelle strutture sanitarie dove il personale sanitario cura correttamente l’igiene delle mani si riduce il rischio di trasmissione di batteri antibiotico-resistenti, uno sei principali problemi e pericoli per la salute pubblica.

Lo scopo del lavaggio delle mani è quello di ridurre il più possibile la flora batterica e prevenire il passaggio di microorganismi dall’ambiente ospedaliero al paziente e viceversa. È quindi importante che anche l’Operatore Socio Sanitario, a causa del suo stretto e continuo rapporti con il paziente e le strutture ospedaliere, sia ben formato e pronto al corretto lavaggio delle mani nelle sue varie metodologie.

Le diverse metodologie di lavaggio delle mani dipendono da situazioni operative differenti:

  1. Lavaggio sociale, il più frequente e quello maggiormente praticato dall’Operatore Socio Sanitario, da eseguirsi prima di manipolare farmaci o di preparare o servire alimenti. Anche in contesto non sanitario.
  2. il Lavaggio Antisettico, da utilizzarsi prima e dopo il contatto col paziente, differisce dal precedente solo per il materiale utilizzato (sapone o liquido antisettico al posto di quello normale)
  3. il Lavaggio Chirurgico, difficilmente utilizzato dall’OSS, da effettuarsi prima di una procedura chirurgica.

Qualunque sia la metodologia di lavaggio utilizzata, la pulizia delle mani è indicata, secondo le disposizioni dell’OMS, nei seguenti casi:

  1. prima e dopo il contatto diretto con il malato;
  2. dopo la rimozione dei guanti non sterili;
  3. dopo il contatto con liquidi e secrezioni corporee, mucose o cute non integra o in caso di medicazione delle ferite;
  4. quando, assistendo lo stesso malato, si passa da una sede del corpo contaminata a una pulita;
  5. dopo contatto con oggetti nell’immediata vicinanza del malato.

Escludendo i pochi Operatori Socio Sanitari Specializzati impiegati in sala operatoria, tutti gli Operatori Socio Sanitari sono tenuti a  conoscere e saper applicare la procedura di lavaggio delle mani per il lavaggio sociale e per quello antisettico, che, come accennato prima, differisce solo per il materiale utilizzato:

Ricordare sempre che prima del lavaggio delle mani deve essere garantita da parte dell’Operatore la cura e l’igiene delle proprie mani con standard di riferimento che prevedono:

  1. unghie corte e prive di smalto, per prevenire l’accumulo di batteri sotto la superficie delle unghie e in eventuali sfaldature dello smalto;
  2. assenza di monili (anelli, bracciali, orologi), che potrebbero ospitare batteri patogeni;
  3. cute delle mani curata e priva di screpolature, per prevenire il contagio dell’Operatore.

Preparare il materiale occorrente:

  1. Ampio lavandino, possibilmente con comando a pedale
  2. Sapone liquido o antisettico
  3. Asciugamano, meglio se usa e getta.
  4. A) Aprire il rubinetto con il gomito o con il piede, quando possibile, per ridurre il rischio di disseminare organismi nell’ambiente
  5. B) Regolare l’acqua ad una temperatura confortevole e non troppo calda per evitare di danneggiare il fil idrolipidico protettivo delle mani e ridurre il rischio di dermatiti.
  6. C) Bagnare uniformemente mani e polsi
  7. D) Applicare una sufficiente quantità di detergente e strofinare uniformemente mani e polsi per almeno 30 secondi, avendo cura di raggiungere tutte le parti della mano e, in particolar modo, spazi interdigitali e spazi sotto le unghie.
  8. E) Risciacquare con acqua corrente avendo cura di tenere le mani alte rispetto agli avambracci.
  9. F) Asciugare le mani con un asciugamano monouso per eliminare l’umidità residua
  10. G) Chiudere il rubinetto con il gomito o, se manuale, utilizzando un lembo dell’asciugamano per non contaminare le mani appena lavate.

In totale la procedura di lavaggio delle mani non dovrebbe durare meno di 60 secondi.

Paola Lorello

ARES, nuovi corsi per nuove frontiere di soccorso

Ares No Comments

Una travolgente ondata di nuovi corsi sta per rinnovare la felice realtà ARES; scopriamo insieme le ultimissime occasioni formative dell’Associazione Ricerca E Sviluppo

E’ risaputo, i tempi cambiano e di pari passo cambiano anche esigenze…e problematiche. ARES, da sempre attenta ed aggiornata circa le necessità ed i bisogni della società, sceglie, dunque, di offrire una nuova ondata di occasioni didattiche volte al soddisfacimento dei bisogni formativi alla luce dei più attuali contesti e delle più moderne problematiche.

Nuovi corsi per nuove frontiere di assistenza

La nuova proposta formativa ARES presenta, quindi, una fitta rete di corsi di formazione volti alla tutela ed alla salvaguardia della vita umana nelle tristemente assidue situazioni di rischio ed emergenza.

La nuova offerta didattica dell’Associazione Ricerca e Sviluppo, oltre ad assicurare l’ormai saldo e fondamentale corso di BLSD – Basic Life Support/Defibrilation, propone e vanta, infatti, anche dei nuovi corsi formativi totalmente in linea con le nuove forme di assistenza e soccorso.

Scopriamo, quindi, i nuovi corsi di formazione ARES:

I nuovissimi corsi ARES comprendono, quindi, le differenti tipologie di supporto ed assistenza anche e soprattutto ai fini di pronto soccorso:

  • Psicologia dell’emergenza
  • Prehospital Trauma Care (PHTC)
  • Oxygen first aid

Il corso di psicologia dell’emergenza mira a garantire la giusta competenza per agire con prontezza e competenza nelle situazioni di urgenza e pericolo come attacchi terroristici, calamità naturali, incidenti stradali ecc. (Visita la scheda del Corso Di Formazione )

Il corso di Prehospital Trauma Care (PHTC) vuole, invece, garantire la giusta conoscenza delle situazioni di criticità e l’applicazione delle più indicate metodologie di soccorso per i pazienti politraumatizzati in attesa di ulteriore e specifico intervento. (Visita la scheda del Corso Di Formazione)

Il corso di Oxygen first aid vuole completare il panorama formativo assistenziale garantendo anche l’acquisizione delle competenze necessarie alla risoluzione delle problematiche legate ai problemi di respirazione. (Visita la scheda del Corso Di Formazione)

Pronto soccorso: la prima e assoluta forma di assistenza

L’importanza del Primo Soccorso e delle sue molteplici e variegate forme mostra, quindi, il valore di un insieme di pratiche fondamentali tanto per la vita umana quanto per il corretto svolgimento della stessa. Le situazioni di emergenza da dover gestire sono, purtroppo, tante ed una giusta applicazione delle pratiche salvavita può garantire, non solo, la risoluzione delle problematiche stesse ma anche la prevenzione di una lunga serie difficoltà. Sono tanti, infatti, i casi di infortunio ed di emergenza che la cronaca, specchio dell’umanità, tristemente racconta… ma sono ancor di più i tentativi ed i dispositivi che possono attuarsi per la risoluzione di tali problematiche.

Quindi perché aspettare ancora?

Intervenire è doveroso ma formarsi ed informarsi, adesso, lo è ancor di più!

Di Serena Giorgio

blsd defibrillatore

BLSD: Chiunque può essere un eroe, chiunque può salvare una vita

Ares No Comments

La più recente cronaca mostra e dimostra un triste aumento di casi di arresto cardiaco e crisi respiratoria, intervenire in tempo è fondamentale…

Che sia in ambito sportivo, amatoriale o professionale, contesto lavorativo o vita quotidiana, poco conta; in qualsiasi momento ed in qualsiasi contesto una persona potrebbe avere bisogno di concreto aiuto e di supporto vitale.

I casi registrati, purtroppo, sottolineano un dato tanto elevato quanto allarmante; si parla di circa 60.000  episodi di arresto cardiaco l’anno e la faccenda si rivela ben più triste se si considera che tali episodi potrebbero risultare notevolmente ridotti grazie all’impiego delle giuste tecniche salvavita.

Il rapido e giusto intervento potrebbe, infatti, garantire il superamento della fase d’emergenza sanitaria  assicurando, in attesa del 118, il giusto supporto alle funzioni vitali della vittima di arresto cardiaco o respiratorio.

BLSD: Formazione per la vita

La giusta applicazione delle pratiche salvavita può essere, tuttavia, garantita  da una semplice ma, al tempo stesso fondamentale, formazione racchiusa nella dicitura BLSD.

Il corso di BLSD – Basic Life Support/Defibrilation, ovvero, supporto di base Funzioni Vitali / Defibrillazione potrebbe, infatti, provvedere a tali esigenze sanitarie andando a preparare le persone ( sia professionisti che laici) circa il rapido riconoscimento del rischio, la corretta applicazione delle tecniche di pronto soccorso e l’utilizzo del defibrillatore semiautomatico.

Il corso BLSD, che garantisce la giusta applicazione di tali pratiche salvavita, fornisce, dunque, anche il giusto bagaglio culturale per il rapido rilevamento e riconoscimento di una situazione d’emergenza, step fondamentale per la risoluzione della problematica: la preparazione può, dunque, prevenire, arginare e, soprattutto, contenere le tristi casistiche riportate… la preparazione è vitale!

BLSD : Semplici manovre, come ad esempio i massaggi cardiaci, potrebbero risollevare delle situazioni altrimenti irrisolvibili.

Alle volte è solo questioni di attimi e troppo spesso, purtroppo, si è parlato di infelici tempistiche e di sfortunate circostanze che hanno tardato l’intervento dei soccorsi! Perché, dunque, rischiare affidandosi al caso quando si può avere parte attiva nel salvataggio di una vita? La giusta formazione acquisita tramite la frequentazione di un corso BLSD può, dunque, andare a sconfiggere le avverse fatalità intervenendo direttamente e concretamente sulla necessità di assistenza sanitaria anche negli ambiti lavorativi e sportivi.

Un decreto, entrato in vigore il 1° luglio 2017, ha reso, infatti, obbligatoria la presenza di un defibrillatore semiautomatico e di una persona predisposta al suo utilizzo all’interno dei centri sportivi dimostrando e confermando, dunque, l’esigenza e l’importanza di un giusto e rapido intervento per la risoluzione delle emergenze sanitarie.

Poche ore di corso, così come poche manovre, potrebbero, dunque, proteggere e salvaguardare la vita umana; con la formazione BLSD tutti possono essere eroi, tutti potrebbero salvare una vita! E tu? tu vuoi essere un eroe?

Di Serena Giorgio

TECNICO SUPERIORE PER IL COORDINAMENTO DEI PROCESSI DI PROGETTAZIONE, COMUNICAZIONE E MARKETING DEL PRODOTTO MODA (4.4.1.)

TECNICO SUPERIORE PER IL COORDINAMENTO DEI PROCESSI DI PROGETTAZIONE, COMUNICAZIONE E MARKETING DEL PRODOTTO MODA (4.4.1.)

Ares No Comments

E’ufficialmente in partenza il nuovo corso IFTS: “Istruzione e Formazione Tecnica Superiore” per la figura di TECNICO SUPERIORE PER IL COORDINAMENTO DEI PROCESSI DI PROGETTAZIONE, COMUNICAZIONE E MARKETING DEL PRODOTTO MODA (4.4.1.)

Il corso è totalmente gratuito ed è rivolto ai giovani occupati, disoccupati ed inoccupati fino a 34 anni non compiuti alla data di scadenza della domanda di partecipazione, in possesso dei seguenti titoli di studio:

– diploma di istruzione secondaria superiore;

– diploma professionale di tecnico di cui al decreto legislativo 17 ottobre 2005 n. 226, art. 20 c. 1 lettera c).

L’accesso ai percorsi IFTS è consentito anche a coloro che sono in possesso dell’ammissione al quinto anno dei percorsi liceali, ai sensi del decreto legislativo 17 ottobre 2005 n. 226, art. 2 comma 5, nonché a coloro che non sono in possesso del diploma di istruzione secondaria superiore, previo accertamento delle competenze acquisite anche in precedenti percorsi di istruzione, formazione e lavoro successivi all’assolvimento dell’obbligo di istruzione di cui al Regolamento adottato con decreto Ministro Pubblica Istruzione 22 agosto 2007, n. 139. 

Il corso provvederà, dunque, alla formazione di un ampio profilo professionale in grado di curare sia la progettazione che la realizzazione del prodotto moda e nello specifico, dei prodotti tessili artigianali MADE IN Italy.

E’ un ruolo fondamentale ed estremamente richiesto, non a caso, da esso dipende la valorizzazione dei processi produttivi e dei materiali della cultura e della tradizione.

Il corso oltre ad offrire la formazione necessaria per adempiere con professionalità e competenza alle mansioni previste dall’attività potrà anche rilasciare un titolo ufficiale vidimato ed archiviato dall’Amministrazione Regionale.

La certificazione, inoltre, darà diritto al riconoscimento dai 2 ai 5 crediti universitari da parte dell’Università Telematica Pegaso.

Congratulazioni!!!!

Ares No Comments

Congratulazioni!!!!

Avete superato brillantemente gli esami OSS ed.1 tenendo testa a prove orali, scritte e pratiche!

Con immensa soddisfazione vi auguriamo un grande in bocca al lupo per la vostra nuova carriera che sarà sicuramente costellata da continui e meravigliosi successi!

Siamo fieri di voi!

 

Corso Bonifica Amianto

Corso di Formazione per Addetto alla Gestione Delle Attività di Rimozione, Smaltimento e Bonifica Amianto

Ares No Comments

Corso di Formazione per Addetto alla Gestione Delle Attività di Rimozione, Smaltimento e Bonifica Amianto

Seconda Edizione – Data Inizio : 22 Giugno

La rimozione, lo smaltimento e la bonifica di materiali contenenti amianto sono operazioni che espongono gli addetti a numerosi rischi sanitari che necessitano di un’adeguata preparazione e addestramento.

Il programma dei nostri corsi permette agli utenti di affrontare i rischi legati alla manipolazione dell’amianto, sensibilizzando il futuro personale specializzato a prestare la giusta dose di attenzione e a eseguire correttamente le manovre per evitare contaminazioni ambientali.

Il corso prevede anche una parte di informazione sulla legislazione normativa, sulla pianificazione delle attività e la prevenzione degli incidenti.

(legge di riferimento: 257/92 – art. 10 d.p.r. 08/08/94 art. 10 comma 1 lett.b)

 

DESTINATARI:

Il corso è teso a formare il personale aziendale addetto alle attività di rimozione, smaltimento e bonifica di materiali che contengono amianto, nel rispetto delle normative vigenti al riguardo (legge 257/92 – art. 10 d.p.r. 08/08/94 art. 10 comma 1 lett.b).

 

DURATA DEL CORSO DI FORMAZIONE :

Il corso ha una durata di 30 ore e comprende vari moduli di insegnamento, relativi alla normativa in questione e all’approfondimento delle normative derivanti dalla legge 257/92 – art. 10 d.p.r. 08/08/94 art. 10 comma 1 lett.b ecc.)

 

DOCUMENTI E REQUISITI PER L’ISCRIZIONE :

  • Domanda di iscrizione debitamente compilata;
  • Autocertificazione del titolo di studio;
  • Autocertificazione del domicilio;
  • Documento di identità valido, (se extracomunitario regolare permesso di soggiorno)
  • Titolo di studio diploma di scuola media inferiore.

 

FREQUENZA ED ESAME

L’ottenimento dell’attestato è subordinato alla frequenza obbligatoria, con un numero massimo di assenze che non superi il 30% del monte ore di lezione.

Al termine del percorso formativo gli utenti potranno sostenere l’esame finale presso la nostra struttura, il cui superamento permetterà l’ottenimento dell’attestato con validità sull’intero territorio nazionale.

 

Per maggiori informazioni sul corso per addetti bonifica amianto: info@infoares.it

Oppure contattaci al numero : 0815704220 – 3938628808

Visita anche la nostra pagina Facebook :

Nuovo Corso BLSD (Supporto di Base Funzioni vitali/Defibrillazione) Adulti e pediatrico – Inizio Corso – giorno 27 maggio ore 9,00

Ares No Comments

Nuovo Corso BLSD (Supporto di Base Funzioni vitali/Defibrillazione) Adulti e pediatrico – Inizio Corso – giorno 27 maggio ore 9,00

l Corso BLSD (Supporto di Base Funzioni vitali/defibrillazione) si occupa di formare in primo soccorso cardiorianimatorio e in defibrillazione precoce.

Ai sensi del decreto leggo 189/16 art. 48  ogni società sportiva dilettantistica ha l’obbligo di possedere un defibrillatore ed un personale formato per il suo utilizzo.

I partecipanti del corso riceveranno un attestato, un KIT in omaggio e saranno inseriti nell’ Albo Esecutori della Regione Campania.

Il pacchetto comprende:

– Corso BLSD;

– Corso PBLSD (BLSD pediatrico);

– Corso di Distruzione Pediatrica.

Durata – Il corso si terrà in un’unica giornata e avrà durata di 8 ore.

Costo – 90,00 €

Per avere maggiori informazioni circa le modalità di iscrizione contattaci ai numeri :

Telefono: 081/5704220 – Telefono info corsi: 393/8628808

Oppure inviaci una mail al nostro indirizzo : ares@infoares.it

Corso OSS ed. 5 inizio giorno 30 maggio 2017

Ares No Comments

Corso OSS ed. 5 inizio giorno 30 maggio 2017 (sono ancora aperte le iscrizioni…ultimi posti)

L’Operatore Socio Sanitario (OSS), è una figura di supporto infermieristica che si fa carico di tutte quelle attività che fanno riferimento alla sfera della soddisfazione dei bisogni primari della persona, in un contesto sia sociale che sanitario. L’Operatore Socio Sanitario opera presso ospedali, case di cura, comunità, centri anziani, a domicilio, a contatto con bambini e minori, anziani, disabili, persone con problemi di dipendenza e persone provenienti da etnie e culture diverse.

Il percorso formativo ha quindi l’obiettivo di formare figure professionali in grado di acquisire sia competenze tecniche che fanno riferimento all’assistenza diretta della persona, sia competenze relazionali relative alla sfera dei rapporti con l’utente e con i suoi cari.

Durata: Il corso ha una durata di 1000 ore di cui 550 ore sono di teoria e 450 di Tirocinio Pratico, da svolgersi presso una struttura convenzionata.

Documenti e requisiti per l’iscrizione: Domanda di iscrizione, documento di identità valido, (se extracomunitario regolare permesso di soggiorno) e titolo di studio in fotocopia di obbligo scolastico assolto (terza media).

Frequenza: La frequenza è obbligatoria, sono possibili assenze solo per un massimo del 10% delle ore di corso.

Stage: Lo stage invece si esegue partecipando alle attività di una struttura ospedaliera (casa famiglia, casa albergo, casa di cura privata, ecc). Alla fine di tale percorso, si terrà (presso il nostro ente) l’esame finale. A superamento del quale verrà rilasciato un attestato che ha la validità sull’intero territorio europeo.

Per avere maggiori informazioni circa i costi e le modalità di iscrizione contattaci ai numeri :

Telefono: 081/5704220 – Telefono info corsi: 393/8628808

Oppure inviaci una mail al nostro indirizzo : ares@infoares.it

Corso Animatore sociale inizio 5 giugno 2017

Ares No Comments

Corso Animatore sociale inizio 5 giugno 2017 (sono ancora aperte le iscrizioni…ultimi posti)

L’Animatore Sociale opera a contatto con disabili, anziani, minori in difficoltà e con tutti quei soggetti in una situazione di svantaggio, cercando di stimolare la loro integrazione e partecipazione sociale.

L’obiettivo di questa figura professionale è quindi quello di coinvolgere la persona e renderla capace di esprimere le sue attitudini.

Le tecniche utilizzate a supporto di tali attività sono quelle di animazione, di gioco ed educative.

Possibilità occupazionali dell’Animatore Sociale

Tale figura professionale,  trova occupazione in diverse strutture come:

  • Cooperative di servizi e di assistenza sociale
  • Associazioni di solidarietà e volontariato
  • Case di riposo per anziani
  • Centri residenziali e semiresidenziali per anziani e disabili
  • Comunità alloggio
  • Case famiglia
  • SERT (Servizi Educativi per Ex Tossicodipendenti)
  • Centri vacanze
  • Servizi di prevenzione primaria nell’ambito della tossicodipendenza e alcolismo
  • Oratori religiosi
  • Altri istituti residenziali (case albergo, comunità alloggio, centri di servizio e istituti per lungodegenti)
  • Centri socio-educativi diurni
  • Centri di Aggregazione Giovanile
  • Comunità di Animazione in strada
  • Servizi domiciliari di assistenza e socializzazione

Durata: Il corso ha una durata di 1000 ore (articolate tra lezioni frontali, pratica e stage).

Moduli di insegnamento: Tecnica professionale, legislazione, psicologia, pedagogia, lingua estera, tecniche socio-sanitarie, statistica ed informatica.

Al termine del corso ed al superamento dell’esame finale, verrà rilasciato l’attestato di qualifica professionale di Animatore Sociale ai sensi della Legge 845/78 – art 14 valido su tutto il territorio nazionale e in tutta la Comunità Europea.

Corso con rilascio di qualifica professionale

Al termine del corso ed al superamento dell’esame finale, verrà rilasciato l’attestato di qualifica professionale di Animatore Sociale ai sensi della valido su tutto il territorio nazionale e in tutta la Comunità Europea.

Per avere maggiori informazioni circa i costi e le modalità di iscrizione contattaci ai numeri :

Telefono: 081/5704220 – Telefono info corsi: 393/8628808

Oppure inviaci una mail al nostro indirizzo : ares@infoares.it

certificazioni iso 9001 14001 ohsas 18001

Sistemi di Gestione – Certificazioni

Ares No Comments

sio


iso

I Sistemi di Gestione sono tutti i sistemi implementati nelle organizzazioni (imprese, società, enti o aziende pubbliche, studi professionali, associazioni, ecc.) nei diversi settori in cui operano (es. manifatturiero, commercio, agricoltura, servizi, costruzioni, istituzioni, ecc.) in riferimento ai requisiti espressi da una serie di norme internazionali ISO, tra le quali:

  • ISO 9001 per i sistemi di gestione della QUALITA’

La Qualità è l’insieme delle caratteristiche del prodotto/servizio che conferiscono ad esso la capacità di soddisfare esigenze espresse o implicite del Cliente, Qualità significa non solo soddisfare il Cliente, ma accrescerne la soddisfazione.
La serie di norme ISO 9000 consigliano di rispettare questi 8 principi della Qualità:

  • Orientamento al Cliente
  • Leadership (capacità di guida)
  • Coinvolgimento del personale
  • Approccio per processi
  • Approccio sistemico alla gestione (correlazione)
  • Miglioramento continuo (senza miglioramento l’azienda chiude)
  • Decisioni basate su dati di fatto
  • Rapporti di reciproco beneficio con i fornitori

  • ISO 14001 per i sistemi di gestione AMBIENTALE

Il Sistema di Gestione Ambientale (SGA) rappresenta uno strumento che permette ad un organizzazione di rispettare le normative vigenti e di sviluppare un sistema di autocontrollo che identifica e gestisce gli impatti che essa ha o potrebbe avere sull’ambiente. Un organizzazione che implementa un SGA ha l’obiettivo principale di migliorare continuamente le proprie prestazioni ambientali attraverso una pianificazione basata sulle seguenti fasi cicliche (Ciclo di Deming-Ciclo PDCA):

  •  politica ambientale
  •  pianificazione (Plan)
  •  realizzazione e operatività (Do)
  •  controlli e azioni correttive (Check)
  •  riesame della direzione (Act)

  • OHSAS 18001 per i sistemi di gestione della SICUREZZA e la salute nei luoghi di lavoro

Lo standard BS OHSAS 18001 specifica i requisiti per un Sistema di Gestione della Salute e della Sicurezza del Lavoro (SGSSL) , per consentire ad una Organizzazione di controllare i suoi rischi di “Salute e Sicurezza sul Lavoro”  e a migliorare le sue performance.
Lo standard OHSAS 18001 è applicabile a qualunque Organizzazione  che voglia:

  • stabilire un SGSSL per eliminare o minimizzare i rischi per il personale e per le altre parti interessate che potrebbero essere esposte ai pericoli SSL associati con le proprie attività;
  • implementare, mantenere e migliorare continuamente un SGSSL;
  • assicurare se stessa della sua conformità con la sua politica SSL stabilita;
  • dimostrare la conformità del proprio SGSSL con lo standard OHSAS:
    • producendo una auto-dichiarazione e assicurando l’autodeterminazione, o
    • richiedendo una conferma della sua conformità dalle parti che hanno un interesse nell’OHSAS, come i clienti, o
    • richiedendo una certificazione o una registrazione del suo SGSSL da un’organizzazione esterna.

CON ARES HAI LA POSSIBILITA’ DI ACCEDERE ALLE CERTIFICAZIONI NECESSARIE!

1

Tel: 0815704220 / 0815705650 - Fax : 08119360595 / 08119360666 - Mobile: 3929164153

Apertura Uffici Lunedi al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 20.00 | Indirizzo : Viale Campi Flegrei 41, 80124 Napoli Mail : info@infoares.it