• Telefono : 081 5704220 - 0815705650 | Fax : 08119360595 / 08119360666 Messaggia su WhatsApp Mobile Con Whatsapp: 3929164153
  • ares@infoares.it | Canale Video Youtube

ARES partecipa alla Giornata cittadina per la sicurezza sui luoghi di lavoro

Ieri, 5 marzo 2019, si è tenuto, presso la Sala del Consiglio Comunale di Napoli, l’annuale convegno concernente la sicurezza sui luoghi di lavoro

ARES, Associazione Ricerca e Sviluppo, è tra i partner dell’Osservatorio “Napoli Città Sicura”, che ha lo scopo di tutelare e diffondere la cultura della sicurezza sui luoghi di lavoro. Proprio per discutere di questi importanti temi si è svolta, il 5 marzo 2019, la Giornata cittadina per la sicurezza sui luoghi di lavoro. L’evento si è svolto nella Sala del Consiglio, nel Palazzo del Consiglio Comunale in via Verdi numero 35.

Il programma dell’evento – Saluti istituzionali:

  • Luigi De Magistris, Sindaco di Napoli, ha voluto ricordare che è sbagliato parlare di morti bianche perché, in realtà, sono nerissime.

Bisogna far convivere il diritto al lavoro, sancito dall’articolo 1 della Costituzione, con il diritto alla salute, articolo 32, devono convivere. Le imprese e le industrie devono rispettare l’ambiente. Il tragitto, che devono fare i lavoratori per andare e tornare dal lavoro, a causa del cambiamento climatico è diventato un problema legato alla sicurezza sul lavoro. Le istituzioni devono portare avanti i diritti al lavoro, alla dignità e alla salute e contrastare il lavoro nero, breccia nella sicurezza laboriale.

  • Alessandro Fucito, Presidente del Consiglio Comunale di Napoli, ha portato i saluti suoi e dei suoi colleghi e ha sottolineato la forte sinergia tra Comune, INAIL, ASL e Ispettorato del Lavoro per lottare contro l’insicurezza in ancora troppi luoghi di lavoro. 
  • Monica Buonanno, Assessore al Lavoro al Comune di Napoli, ha ricordato che dove c’è sicurezza si lavora meglio.

In tema di donne e sicurezza, tematica poco trattata. Ci deve essere una riflessione forte sulla partecipazione femminile negli accordi sindacali. Soprattutto per quanto concerne la maternità, troppo spesso un freno per la carriera delle donne.

  • Vincenzo Solombrino, Presidente Osservatorio “Napoli Città Sicura”, ha ricordato le diverse iniziative compiute dall’Osservatorio durante l’anno 2018 e le nuove attività di sensibilizzazione dei cittadini sul tema della sicurezza sul lavoro.

È stata aperta una pagina Facebook ad hoc per far conoscere tutte le attività di Napoli Città Sicura.

Il 15 marzo 2019 è stata indetta la “Giornata per la sicurezza… in piazza” al fine di informare i cittadini e i turisti dei temi legati alla sicurezza sui luoghi di lavoro.

Le tre parole chiave dell’evento, lanciate da Solombrino, sono: Prevenzione, Informazione e Formazione.

Il programma dell’evento – Interventi:

  • Daniele Leone, Direttore Regionale INAIL Campania, ha sottolineato quanto l’ambiente sia importante per l’ente che dirige. Ha voluto, pubblicamente, ricordare quanto De Magistris sia sempre stato presente a diverse loro iniziative.

Immigrati sono a forte rischio per via del fatto che spesso sono mandati ad eseguire le loro attività senza la corretta preparazione. Gli incidenti, dunque, sono maggiori. L’ambiente di lavoro deve rispecchiare le persone. Nel 2017-18 c’è stato un picco negli infortuni sui luoghi di lavoro ma l’aumento è dovuto ad incidenti occorsi in itinere. Pertanto, la sicurezza stradale deve essere posta in prima linea nella politica di sicurezza. È necessario incentivare il trasporto pubblico.

  • Lucia Marino, Direttore Dipartimento Prevenzione ASL NA1 Centro, ha ricordato la forte sinergia instauratosi tra Comune e la sua ASL. Contatti diretti e a 360° per fronteggiare diverse emergenze.

Principali problemi sono: sicurezza sul luogo di lavoro, la salute scolastica, la prevenzione ambientale e il controllo dell’acqua potabile. Di molte iniziative non si è dato il giusto risalto. Base degli ottimi risultati raggiunti è la cooperazione tra i diversi enti presenti alla manifestazione. Situazione che ha portato ad una visione globale su come affrontare i diversi problemi in campo.

  • Giuseppe Cantisano, Direttore Territoriale Napoli Ispettorato del Lavoro, ha precisato che il suo ufficio si occupa anche di sicurezza sui luoghi di lavoro. Effettuano numerosi controlli ma gli ispettori sono pochi.

Sono stati effettuati 4500 controlli e ispezioni in un anno. 400 attività sospese nel solo 2018 a causa del lavoro nero.

Attualmente, gli Ispettori del Lavoro sono la metà e molti di loro hanno un’età elevata per il lavoro che devono svolgere. Quest’anno ci sarà un concorso per 300 ispettori in tutta Italia, i primi dei 1000 posti previsti in tre anni.

Conclusione

La Giornata si è conclusa verso le 12 e 30 dopo due ultimi, importanti interventi. Un anziano lavoratore, in diretta, e un giovane, in un video, hanno attestato la drammaticità della mancanza di prevenzione nei luoghi di lavoro e la fortuna di aver trovato nell’INAIL un valido aiuto e sostegno, che ha permesso loro di superare un terribile dramma.

Nessuno di noi può restare insensibile a tutto questo. ARES partecipa attivamente alla prevenzione e alla diffusione delle corrette norme per impedire drammi terribili nei diversi luoghi di lavoro. 

Alessandro Maria Raffone

Tel: 0815704220 / 0815705650 - Fax : 08119360595 / 08119360666 - Mobile: 3929164153

Apertura Uffici : Lunedi al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 20.00 | Sede Legale : Viale Campi Flegrei 41 - 80124 Napoli                                  Sede Operativa : Via Medina n.5 - 80133 Napoli / Mail : info@infoares.it