• Telefono : 081 5704220 - 0815705650 | Fax : 08119360595 / 08119360666 Messaggia su WhatsApp Mobile Con Whatsapp: 3929164153
  • ares@infoares.it | Canale Video Youtube

Author Archives: Alessandro Maria Raffone

Momento del siminario ARES sulle stomie per OSS

Seminario OSS sulle stomie: grande successo di ARES

Alessandro Maria Raffone No Comments

Il seminario sulle stomie dedicato agli OSS (Operatori Socio Sanitari) e organizzato da ARES venerdì scorso ha avuto un grande successo di pubblico

Venerdì scorso, 12 aprile, si è tenuto presso la sede ARES di Bagnoli (Napoli), viale Campi Flegrei numero 41, un seminario per Operatori Socio Sanitari (OSS) dall’evocativo titolo Stoma Care: il ruolo dell’Operatore Socio Sanitario.

Seminario OSS

Il Seminario OSS è stato moderato dal Dottor Giuseppe Sorvillo, Presidente C. N. C. Campania e Docente ARES e introdotto dalla Dottoressa Giovanna Brancaccio, Responsabile e Coordinatrice dei Corsi ARES.

I lavori sono stati organizzati in due distinte sessioni: la prima di carattere teorica; la seconda di natura pratica. Entrambe sono state sviluppati da esperti del settore medico e ospedaliero.

Non solo questo è stato trattato nel seminario. Sono stati ampiamente analizzati il supporto, empatico e psicologico, che l’Operatore Socio Sanitario deve assicurare al paziente stomizzato. In particolare si è parlato della stomia in età pediatrica.

Altro momento del seminario Ares sulle stomie

Altro momento del seminario Ares sulle stomie

La stomia in età pediatrica

Il confezionamento di una stomia in età pediatrica, come tutte le situazioni di questo genere, è un momento traumatico sotto l’aspetto psicologico per il bambino. Pertanto, sono necessari tutte una serie di interventi di sostegno indirizzati al piccolo e alla sua famiglia, partendo dalla fase di ospedalizzazione alle dimissioni del piccolo paziente e anche oltre.

Diversi studi hanno dimostrato come alcuni bambini rischino di soffrire gravi danni nello sviluppo della personalità e della funzione psichica globale, causati dalla loro malattia, dal dolore provato, dall’applicazione delle stomie e da pratiche chirurgiche spesso invasive.

I genitori, gli educatori, i familiari e tutti gli operatori sanitari professionisti, diventano gli interlocutori privilegiati con i quali il bimbo entra in contatto durante la malattia e dal modo con cui queste diverse figure si interfacceranno con il piccolo che dipenderà   sia   il   buon   esito   delle   cure   che   l’interiorizzazione   in   senso   positivo dell’esperienza nella psiche del piccolo.

Da tutto ciò si evince che l’OSS ha il ruolo, fondamentale, di far accettare al piccolo paziente e alla sua famiglia la nuova condizione, che non deve essere in alcun modo intesa come una menomazione ma come un modo differente di vivere la vita da quel momento in avanti.

OSS (Operatore Socio Sanitario)

Concorso OSS Sicilia: il corso di ARES permette di partecipare

Alessandro Maria Raffone No Comments

Quattro Maxi-Concorso per OSS e infermieri in Sicilia subito dopo Pasqua: l’annuncio dell’Assessorato alla Sanità: previste 1700 assunzioni

Boccata d’ossigeno per la Sanità Siciliana: l’Assessore Regionale, Ruggero Razza, ha annunciato 4 maxi-concorso per OSS e infermieri, per un totale di 1700 posti. Due bandi saranno destinati agli infermieri, i rimanenti due saranno destinati esclusivamente alla figura dell’Operatore Socio Sanitario. Nel dettaglio, dei 1700 posti totali disponibili, 1000 dovrebbero essere destinati agli infermieri e 700 agli OSS.

La ricognizione precisa del numero di posizioni aperte sta avvenendo in questi giorni. L’Assessorato ha difatti inviato circolari alle singole aziende ospedaliere, chiedendo loro di definire il proprio fabbisogno di personale per quanto concerne le figure di Operatori Socio Sanitari ed infermieri.

Concorso OSS Sicilia: nuove assunzioni e rientri con la mobilità

Il bando di concorso per Oss e infermieri Sicilia nasce dall’esigenza di porre rimedio agli ammanchi di personale, ormai cronici, nel settore dell’assistenza infermieristica e sanitaria isolana.  La situazione si è ulteriormente aggravata con i prepensionamenti e con il forte turnover necessario con la “quota 100”.

La Sicilia ha a disposizione, per coprire i posti vacanti, graduatorie a scorrimento vecchie ormai dodici anni, nelle quali spesso mancano le professionalità attualmente richieste in Sanità. Per questo motivo le vecchie graduatorie saranno chiuse e contestualmente sostituite dalle nuove. Nei bandi di prossima pubblicazione sarà riservata una corsia preferenziale, come da normativa nazionale, alle procedure per mobilità. In particolare saranno favoriti i rientri di cittadini siciliani che hanno trovato lavoro come OSS fuori regione. I posti che saranno rimasti comunque vacanti dopo i rientri favoriti dalla mobilità, saranno messi a bando per tutti. In base alle dichiarazioni dell’Assessore Regionale alla Sanità siciliana, Ruggero Razza, i maxi-concorso saranno pubblicati a stretto giro, dopo le festività pasquali. Si inizierà, ovviamente, dai bandi per la mobilità.

Concorso OSS Sicilia: i requisiti per partecipare

I requisiti richiesti dalla normativa nazionale per poter partecipare ai concorsi pubblici sono:

  • Possesso della cittadinanza italiana
  • Aver compiuto il diciottesimo anno d’età
  • Godimento dei diritti civili e politici
  • Non aver subito condanne penali che precludano l’accesso ai Pubblici Uffici
  • Non essere stati destituiti dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione
  • Non essere esclusi dall’elettorato politico attivo
  • Essere in posizione regolare rispetto agli obblighi di leva
  • Essere in possesso dei requisiti psico – fisici idonei alla professione

Oltre a ciò, requisito specifico per la partecipazione al concorso OSS Sicilia è il possesso dell’attestato di qualifica professionale di Operatore Socio Sanitario (OSS) o titolo afferente.

Il corso di ARES permette di partecipare al concorso OSS Sicilia

ARES, Associazione Ricerca E Sviluppo, è un’associazione senza scopo di lucro, attiva nel campo della formazione e aggiornamento professionale con serietà e competenza da oltre un ventennio. Il nostro Corso per Operatore Socio Sanitario (OSS) (https://www.infoares.it/formazione/corsi-di-formazione-professionale/corso-di-oss-a-napoli-operatore-socio-sanitario/) è riconosciuto dalla Regione Campania e rilascia un attestato che ha validità su tutto il territorio nazionale, indispensabile per poter partecipare a concorsi pubblici come il concorso OSS Sicilia.

Se volete saperne di più sui nostri corsi, potete contattare i seguenti recapiti: Tel: 0815704220 / 0815705650 – Fax : 08119360595 / 08119360666 – Mobile: 3929164153. Mail : info@infoares.it

    Giuseppe Esposito

 

Rappresentante Agente di Commercio è una professione molto importante

Rappresentante Agente di Commercio: ultimi posti per il corso ARES

Alessandro Maria Raffone No Comments

Il Rappresentante Agente di Commercio (RAC) è una figura professionale che si occupa di concludere contratti per conto di terzi 

Il RAC si occupa di concludere contratti in una zona in particolare in seguito ad un mandato di una o più ditte. ARES ha ancora alcuni posti disponibili per il suo corso

Cosa fa un Rappresentante Agente di Commercio?

Nonostante il Rappresentante e Agente di Commercio operi per conto di terze parti, non conclude direttamente il contratto con il cliente.

Il suo lavoro consiste nel promuovere i prodotti ed eventualmente stabilire dei contratti che saranno portati a termine dall’azienda madre.

In questo modo, l’agente di Commercio applica un contratto di agenzia che non ha vincoli di subordinazione.

Molto importante è l’indipendenza che l’Agente di Commercio possiede durante lo svolgimento del suo lavoro, infatti non presenta obblighi né di orario né di itinerari precisi, l’importante è che lavori in una zona specifica.

L’agente di commercio ha una provvigione sui contratti che conclude per l’azienda o le aziende per cui lavora, infatti egli può essere un agente monomandatario o plurimandatario, l’importante è che non operi per più aziende presenti nella stessa zona.

Come diventare un RAC?

Per diventare Rappresentante o Agente di Commercio c’è bisogno di un corso RAC che possa offrire la qualifica e la preparazione migliore, affinché si crei una figura professionale che possa essere competente sul territorio.

Grazie ad un corso RAC il soggetto può acquisire le giuste conoscenze circa le tendenze di mercato e sulle modalità di vendita del prodotto di una determinata azienda.

Tuttavia, il Rappresentante e Agente di Commercio deve sapere anche interagire con il cliente in maniera loquace e forbita.

Il corso presso ARES

Il corso ARES, Associazione Ricerca e Sviluppo,  ha la durata di circa 80 ore che garantiranno la completa formazione del soggetto, il quale acquisirà le giuste conoscenze e abilità circa i rapporti commerciali.

Le lezioni sono caratterizzate da approfondimenti specifici e strutturate in modo da fornire nozioni sia per quanto riguarda il mondo commerciale che sul rapporto con la clientela.

Il soggetto affronterà lezioni in aula dotate di videoproiettori e computer, inoltre gli sarà fornito direttamente dall’Ente tutto il materiale utile inerente al corso di studi.

Ogni lezione sarà tenuta da docenti laureati in Economia e Commercio, Giurisprudenza oppure da professionisti pronti a mettere a disposizione la loro esperienza nel mondo del lavoro.

Il percorso di studi si presenta notevolmente strutturato e approfondito in ogni dettaglio, grazie ad un corpo docenti qualificato.

Le materie che saranno studiate andranno a toccare ogni mansione inerente al lavoro del Rappresentante e Agente di Commercio, quindi si studieranno materie quali: di diritto tributario, diritto commerciale tecniche di vendita e legislazione fiscale, lingua comunitaria, tecniche di intervento contratto e rapporto di agenzia.

Il corso è conforme ai criteri della legge 204/85 che ne disciplina la materia.

Per maggiori informazioni

ARES è un’associazione senza scopo di lucro che si occupa prevalentemente di attività di formazione professionale, in particolar modo per soddisfare i bisogni occupazionali e riqualificare i lavoratori.

Presso l’Associazione Ricerca e Sviluppo è possibile partecipare a diversi corsi di formazione professionale riconosciuti dalla Regione Campania, come ad esempio: il Corso RAC – Rappresentante Agente di Commercio, il corso di operatore socio sanitario (OSS); il corso di Operatore Socio Sanitario Specializzato (OSSS), il corso di Assistente alla poltrona di studio odontoiatrico; il corso per Animatore Sociale e tanti altri ancora.

Attualmente per il Corso RAC – Rappresentante Agente di Commercio sono disponibili gli ultimi 4 posti, pertanto per ricevere ulteriori informazioni circa la durata e i relativi costi si consiglia di contattare l’Ente ai seguenti recapiti:

Telefono: 081/5704220 – Whatsapp :  3929164153. Oppure inviare una mail a questo indirizzo: ares@infoares.it

Carla Sarnataro

 

OSS e trattamento delle stomie seminario ARES il 12 aprile

OSS e trattamento delle stomie: seminario ARES il 12 aprile

Alessandro Maria Raffone No Comments

Il 12 aprile si terrà il seminario di ARES sul trattamento delle stomie, una delle mansioni più delicate di competenza dell’Operatore Socio Sanitario (OSS)

L’Operatore Socio Sanitario (OSS) è una figura specializzata sempre più richiesta nel mondo dell’assistenza infermieristica. L’OSS ha compiti di assistenza di base, ma svolge anche una fondamentale funzione di supporto all’attività medico-infermieristica. Ecco alcune delle mansioni principali di competenza dell’Operatore Socio Sanitario:

· aiutare i pazienti non autosufficienti nelle loro attività quotidiane;

· fare delle piccole medicazioni;

· servire da supporto nell’assunzione delle terapie orali;

· prevenire le ulcere da decubito;

· rilevare i parametri vitali;

· sbrigare le pratiche burocratiche;

· svolgere attività di sterilizzazione, sanitizzazione e sanificazione.

Di fondamentale importanza, inoltre, il supporto psicologico ed empatico, grazie al quale è possibile ridurre il disagio del paziente, semplificando le interazioni di quest’ultimo nel mondo reale. ARES, Associazione Ricerca E Sviluppo, cura la formazione dell’OSS col Corso per Operatore Socio Sanitario (OSS) (https://www.infoares.it/formazione/corsi-di-formazione-professionale/corso-di-oss-a-napoli-operatore-socio-sanitario/ ), riconosciuto dalla Regione Campania e che rilascia un attestato che ha validità su tutto il territorio nazionale.

Tra le numerose mansioni di competenza dell’Operatore Socio Sanitario (OSS), concentriamo oggi la nostra attenzione su un aspetto particolarmente delicato: il trattamento delle stomie.

L’Operatore Socio Sanitario ed il trattamento delle stomie

La stomia è un’apertura sulla parete addominale, creata in seguito ad un intervento chirurgico, che ha la funzione di collegare con l’esterno un tratto dell’intestino o gli ureteri. Tra le cause principali che rendono necessaria la creazione di una stomia vi sono: colonstomie, rettocolite ulcerosa, morbo di crohn, traumi addominali, diverticolite, carcinoma del retto-sigma, anomalie congenite, urostomie, traumi addominali e tumori. L’Operatore Socio Sanitario (OSS) si occuperà di igienizzare e cambiare in modo professionale il dispositivo per la raccolta di feci e urine posizionato all’altezza della stomia.

ARES: seminario per OSS sul trattamento delle stomie il prossimo 12 aprile

L’importanza dell’assistenza al paziente stomizzato, in età pediatrica o adulta, sarà al centro dell’importante seminario che si terrà venerdì 12 aprile 2019, alle ore 13:30, presso la sede ARES di Bagnoli (Napoli), in Viale Campi Flegrei n.41. Ricordiamo il valore dell’aggiornamento professionale continuo, componente essenziale che caratterizza figure dall’elevata specializzazione come l’Operatore Socio Sanitario (OSS).

Il seminario di ARES, dal titolo Stoma Care: il ruolo dell’Operatore Socio Sanitario, sarà introdotto dalla Dott.ssa Giovanna Brancaccio (Coordinatrice Responsabile Corsi ARES e PSB Srl) e moderato dal Dott. Giuseppe Sorvillo (Docente ARES e Presidente C. N. C. Campania). I lavori saranno organizzati in due sessioni, una di carattere teorico ed una di carattere pratico e saranno arricchiti dagli interventi dei migliori specialisti del settore. Non solo specializzazione tecnica e professionale: ampio rilievo sarà dato al ruolo di supporto psicologico ed empatico che l’Operatore Socio Sanitario potrà garantire al paziente stomizzato.

Potete visionare il calendario dei lavori e l’elenco completo dei relatori del seminario di ARES del prossimo 12 aprile a questo link: https://www.infoares.it/formazione/oss-seminario-ares-sulle-stomie-il-12-aprile/

Al termine dei lavori, a tutti i partecipanti sarà rilasciato un attestato di partecipazione. Per ulteriori informazioni potete contattare i seguenti recapiti: Tel: 0815704220 – Mail: info@infoares.it

Giuseppe Esposito

OSS, seminario ARES sulle stomie il 12 aprile

Alessandro Maria Raffone No Comments

L’importanza del prossimo seminario ARES sulle stomie (12 aprile) riguarda l’importanza dell’assistenza dell’OSS al paziente stomizzato in età pediatrica e adulta

Venerdì 12 Aprile 2019 dalle ore 9.00 alle ore 13.30 presso la sede ARES (Associazione Ricerca e Sviluppo) in Viale Campi Flegrei n.41 a Bagnoli (Napoli) si terrà un seminario dal titolo Stoma Care: Il Ruolo dell’Operatore Socio Sanitario

Programma del seminario OSS

Il Seminario, che inizierà con la registrazione dei partecipanti, sarà diviso in due sessioni, aspetti teorici e aspetti pratici. Moderatore sarà il Dott. Giuseppe Sorvillo (Docente ARES e Presidente C. N. C. Campania).

Prima dei lavori veri e propri ci sarà la presentazione dell’azienda ed apertura lavori da parte della Dott.ssa Giovanna Brancaccio (Coordinatrice Responsabile Corsi ARES e PSB Srl).

I Sessione aspetti teorici

Stomacare: protagonisti del “nuovo aspetto” del Dott. Giuseppe Sorvillo;

Assistere il paziente stomizzato in età adulta e pediatrica del Dott. Ciro De Rosa (Stomaterapista AORN “A. Cardarelli “ – Vice Presidente AISTOM);

Analisi degli aspetti psicologici della patologia delle Dott.sse Maria Florencia Gonzalez Leone (Psicologa e docente ARES) e Manuela Morra (Psicologa e docente ARES).

II Sessione aspetti pratici

Presidi e accessori, il giusto utilizzo del Dott. Vincenzo Montano (Stomaterapista Università “Luigi  Vanvitelli “  di Napoli);

Consigli utili: l’irrigazione della stomia del Dott. Ciro De Rosa.

Conclusioni e saluti

Conclusioni e considerazioni dei Dott.ri Giuseppe Sorvillo e Ciro De Rosa;

Saluti e consegna attestati di partecipazione da parte della Dott.ssa Giovanna Brancaccio.

Evento ARES sulle stomie 12 aprile 2019

Evento ARES sulle stomie 12 aprile 2019

La stomia in età pediatrica e adulta

Il seminario d’aggiornamento Stoma Care: Il Ruolo dell’Operatore Socio Sanitario vuole evidenziare quanto è importante conoscere le procedure per assistere nel miglior modo possibile lo stomizzato sia bambino sia adulto.

Affrontare il problema dell’utilizzo e della corretta manutenzione delle stomie è di fondamentale importanza, infatti, per quanto concerne il benessere del paziente. L’OSS è in prima linea in questo frangente e deve, pertanto, essere pronto ad affrontare tutti i possibili casi che potrebbero sorgere.

Inoltre, con approcci diversi, gli Operatori Socio Sanitari dovranno far comprendere al paziente (maggiorenne o minorenne) che è possibile vivere nella più assoluta normalità, nonostante la nuova condizione.

A breve ci sarà il concorso per divenire allievo carabiniere

Concorso Allievi Carabinieri: la certificazione EIPASS di ARES

Alessandro Maria Raffone No Comments

La certificazione informatica EIPASS di ARES permette ai candidati al Concorso Allievi Carabinieri 2019 di guadagnare punteggio in graduatoria

Un nuovo bando di concorso per il reclutamento di 3700 Allievi Carabinieri in ferma quadriennale è stato pubblicato sul sito dell’Arma, dopo essere stato ufficializzato sulla Gazzetta Ufficiale del 22 marzo. Il termine ultimo per la presentazione delle domande di partecipazione è il prossimo 23 aprile.  Il bando può essere visualizzato e scaricato nell’area concorsi del sito dell’Arma, a questo indirizzo, assieme agli allegati da compilare, ai requisiti necessari per poter partecipare, ai titoli di accesso che migliorano il punteggio in graduatoria.

Per la presentazione delle domande i candidati dovranno accedere nell’area “Concorsi Online” del sito dell’Arma (questo il link) e selezionare la procedura concorsuale di interesse.

Concorso allievi carabinieri 2019

Concorso allievi carabinieri 2019

Concorso Allievi Carabinieri 2019, requisiti d’accesso: un bando aperto a tutti

Uno degli elementi distintivi di questo concorso è di essere aperto a tutti, non solo ai militari. Ai civili sarà riservata, difatti, una quota pari al 30% dei posti totali disponibili. Il dettaglio dei posti disponibili, così come comunicato sul sito ufficiale dell’Arma, prevede che 2529 posti siano riservati ai militari, 1139 ai civili e 32 ulteriori posti siano riservati ai candidati in possesso dell’attestato di bilinguismo.

I requisiti di carattere generale per poter accedere al nuovo concorso Allievi Carabinieri 2019 sono i seguenti:

  • maggiore età;
  • cittadinanza italiana o in uno degli Stati Membri dell’Unione Europea, in Paesi Terzi con regolare permesso di soggiorno di lungo periodo oppure titolarità dello status di rifugiato (previa verifica della conoscenza della lingua italiana);
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere esclusi dall’elettorato politico attivo oppure destituiti, dispensati o licenziati da una pubblica amministrazione;
  • non aver riportato condanne penali o procedimenti penali in corso che impediscano l’instaurarsi di un rapporto di pubblico impiego;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • posizione regolare nei confronti degli obblighi di leva per i candidati di sesso maschile nati entro il 1985

Per i militari, ulteriori requisiti specifici sono:

  • età inferiore ai 28 anni (non compiuti)
  • licenzia media

I civili che intendano partecipare al bando dovranno essere invece in possesso di questi requisiti specifici:

  • età inferiore ai 26 anni (non compiuti)
  • diploma di maturità

Concorso Allievi Carabinieri 2019: le prove di selezione

Sono previste due prove di selezione, una teorica ed una pratica. La prova scritta si baserà su un questionario composto da 100 domande di logica e cultura generale. La prova pratica sarà invece basata su un accertamento attitudinale e sanitario, necessario all’ottenimento dell’idoneità fisica. Il superamento della prova pratica sarà propedeutico all’inserimento del candidato in graduatoria. Una prova facoltativa servirà ad appurare la conoscenza di una lingua straniera. Il punteggio in graduatoria sarà invece formato dalla somma dei punteggi relativi alla prova scritta e dei titoli posseduti. Tra questi ultimi, ricordiamo l’importanza della certificazione informatica EIPASS, il cui possesso permette al candidato di aumentare il proprio punteggio in graduatoria.

Concorso Allievi Carabinieri 2019: l’impegno di ARES

ARES, Associazione Ricerca E Sviluppo, è un’associazione senza scopo di lucro, attiva nel campo della formazione e aggiornamento professionale, con serietà, impegno e competenza, da oltre un ventennio. Il nostro corso di informatica permette ai partecipanti di acquisire la certificazione EIPASS, ormai requisito indispensabile richiesto al candidato nella maggior parte dei colloqui di lavoro ed utilissima, inoltre, nei concorsi pubblici. Il possesso della certificazione EIPASS garantirà 1 punto aggiuntivo in graduatoria ai partecipanti al prossimo concorso Allievi Carabinieri

Per maggiori informazioni sui corsi di informatica di ARES non esitate a contattarci a questi recapiti: tel: 0815704220 / 0815705650 – Fax: 08119360595 / 08119360666 – Mobile: 3929164153. Mail: info@infoares.it.

Giuseppe Esposito

 

 

Concorso OSS Seconda Università di Napoli: 60 posti a disposizione

Alessandro Maria Raffone No Comments

Concorso per l’assunzione a tempo indeterminato di 60 OSS: ecco come partecipare

È indetto il concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura di 60 posti a tempo indeterminato di Operatore Socio-Sanitario relativo al Personale del Comparto Sanità presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria della Seconda Università degli Studi di Napoli.

Per poter partecipare al concorso sarà necessario effettuare obbligatoriamente l’iscrizione online sul sito https://policliniconapoli.iscrizioneconcorsi.it dove è presente anche un manuale d’istruzione per fare la registrazione.

Previsto il pagamento di 10 euro come contributo alle spese concorsuali.

La procedura informatica per la presentazione delle domande sarà attiva a partire dal giorno successivo alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del bando e verrà automaticamente disattivata alle ore 24.00 del giorno di scadenza.

Vediamo nel dettaglio i requisiti di ammissione e le modalità delle prove.

operatore socio sanitario concorso alla Seconda Università di Napoli

operatore socio sanitario concorso alla Seconda Università di Napoli

Concorso OSS: requisiti generali d’ammissione

Per poter partecipare al concorso occorre essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • possesso della cittadinanza italiana o di uno dei Paesi dell’Unione Europea;
  • idoneità fisica all’impiego, data la necessità di garantire un’adeguata attività di assistenza nei confronti dell’utenza;
  • godimento dei diritti civili e politici: non possono accedere all’impiego coloro che siano esclusi dall’elettorato attivo;
  • nessuna dispensa dall’impiego presso una pubblica amministrazione per aver conseguito l’impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile.

Concorso OSS: requisiti specifici di ammissione

Vediamo ora i titoli specifici per accedere al concorso:

  • possesso del diploma d’istruzione secondaria di primo grado (licenza media) o l’assolvimento dell’obbligo scolastico;
  • possesso del titolo specifico di “Operatore socio-sanitario”, conseguito a seguito del superamento di corso di formazione di durata annuale, come previsto dagli articoli 7 e 8 dell’accordo tra il Ministro della Sanità.

Concorso OSS: prova preselettiva

Nel caso di un elevato numero di candidati ammessi alla procedura concorsuale l’A.O.U. “Luigi Vanvitelli” potrà valutare di procedere con una prova di preselezione consistente nella risoluzione di un test basato su una serie di quesiti a risposta multipla, vertenti sulle materie attinenti ai posti da conferire.

Verranno ammessi a sostenere le prove concorsuali i 500 candidati che avranno riportato i migliori punteggi alla prova preselettiva.

Verrà assicurata, in ogni caso, la partecipazione ai candidati classificati ex aequo con l’ultimo candidato ammesso.

Concorso OSS: valutazione titoli e prove d’esame

I punteggi per i titoli e le prove d’esame sono complessivamente 100, così ripartiti:

  • 40 punti per i titoli
  • 60 punti per le prove

I 40 punti relativi ai titoli sono così ripartiti:

  • titoli di carriera – punti 12;
  • titoli accademici e di studio – punti 4;
  • pubblicazioni e titoli scientifici – punti 4;
  • curriculum formativo professionale – punti 20.

Le prove di esame consisteranno in:

  1. a) prova pratica, a cui verranno dati 30 punti, riguardante l’esecuzione di tecniche specifiche connesse alla qualificazione professionale richiesta;
  2. b) prova orale: sulle materie oggetto della prova pratica, a cui verranno assegnati 30 punti.

Il presente bando sarà integralmente pubblicato all’Albo pretorio informatico dell’Azienda, nonché sul sito internet aziendale all’indirizzo http://www.policliniconapoli.it  nell’apposito spazio dedicato ai Concorsi.

ARES e i corsi di formazione per OSS

Ares, che da sempre cura molteplici attività di formazione, riconosciute dalla Regione Campania, pone grande importanza alla preparazione degli Operatori Socio Sanitari, grazie a diversi corsi tra cui:

Francesco De Fazio

 

1

Tel: 0815704220 / 0815705650 - Fax : 08119360595 / 08119360666 - Mobile: 3929164153

Apertura Uffici : Lunedi al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 20.00 | Sede Legale : Viale Campi Flegrei 41 - 80124 Napoli                                  Sede Operativa : Via Medina n.5 - 80133 Napoli / Mail : info@infoares.it