• Telefono : 081 5704220 - 0815705650 | Fax : 08119360595 / 08119360666 Messaggia su WhatsApp Mobile Con Whatsapp: 3929164153
  • ares@infoares.it | Canale Video Youtube

Avvisi

Corso IFTS Moda ha raggiunto un nuovo traguardo

Alessandro Maria Raffone No Comments

I ragazzi del corso IFTS Sistema Moda targato ARES hanno partecipato all’allestimento di una mostra molto importante a Castel dell’Ovo

Alcuni dei ragazzi della seconda edizione del corso IFTS, per diventare Tecnico superiore delle produzioni manifatturiere e dei prodotti del “Made in Italy” hanno partecipato alla recente mostra dall’evocativo titolo Antologia di abiti della storica sartoria Cine-Teatrale e Televisiva di Napoli organizzato dalla sartoria C.T.N. 75 di Vincenzo Canzanella, tenutasi in questi giorni a Castel dell’Ovo (Napoli).

moda-canzanella

Moda mostra Canzanella

Video intervista

All’inaugurazione dell’evento, avvenuta il 7 novembre 2019, abbiamo intervistato il Dott.Vincenzo Canzanella; il tutor Dott. Davide Canzanella; la Dott.ssa Marianna Mazzitelli (Assistente di sartoria); i ragazzi del corso IFTS Fabio Caiano e Alessandra Napolitano.

Il corso IFTS moda (pelletteria)

Il corso, in dirittura di arrivo, ha lo scopo di formare un professionista in grado di curare sia la progettazione sia la realizzazione del prodotto moda (pelletteria) Made in Italy.

Un ruolo fondamentale ed estremamente richiesto, non a caso, visto che da esso dipende la valorizzazione e lo sviluppo dei processi produttivi e dei materiali della cultura e della tradizione sartoriale. Vogliamo inoltre ricordare che il nostro corso oltre ad offrire la formazione necessaria per adempiere con professionalità e competenza alle mansioni previste dall’attività potrà anche rilasciare un titolo ufficiale riconosciuto dalla Regione Campania.

L’organizzatrice del corso, ARES (Associazione Ricerca e Sviluppo), è sempre in prima linea nella valorizzazione di nuovi talenti.

Voucher per la formazione femminile nella Regione Campania

Alessandro Maria Raffone No Comments

La Regione Campania ha deciso di erogare voucher per facilitare la partecipazione a percorsi formativi indirizzati a donne in età lavorativa. ARES vi partecipa

Grazie all’Asse I dello Sviluppo Campania SPA – Por Campania FSE 2014/2020 è stato deciso di erogare voucher per consentire a donne in età lavorativa di prendere parte a specifici percorsi formativi. La notizia è stata pubblicizzata tramite avviso sul BURC (Bollettino Ufficiale Regione Campania).

Nuovi voucher formativi

La Regione Campania ha deciso, dunque, di mettere in campo dei voucher formativi rivolti alle donne campane di età compresa tra i 18 e i 50 anni non ancora compiuti. Queste ultime avranno così a disposizione fino a 3000 euro al fine di partecipare a corsi di specializzazione, master o corsi di formazione autorizzati. In particolare le materie dei corsi saranno le cosiddette STEM (Science, Technology, Engeenering e Mathematics), ovvero Scienze, Tecnologia, Ingegneria e Matematica.

Per entrare nello specifico, scopo di questi voucher sarà quello di “aumentare la partecipazione sostenibile e i progressi delle donne nel settore dell’occupazione, di lottare contro la femminilizzazione della povertà, di ridurre la segregazione di genere nel mercato del lavoro e di lottare contro gli stereotipi di genere nel mercato del lavoro e nell’istruzione e nella formazione, di promuovere la riconciliazione tra vita professionale e vita privata per tutti, nonché di implementare una uguale suddivisione delle responsabilità di cura tra donne e uomini”.

Chi può partecipare

I soggetti ammessi a partecipare all’avviso e quindi a presentare domanda sono tutte le donne in età lavorativa con o senza strumenti a sostegno del reddito, in possesso dei seguenti requisiti alla data di presentazione della domanda:

  1. essere domiciliati o residenti nel territorio della Regione Campania. Le donne non cittadine dell’Unione Europea devono essere in possesso di regolare permesso di soggiorno alla data di presentazione della domanda;
  2. devono aver compiuto 18 anni di età alla data di presentazione della domanda;
  3. non devono aver compiuto 50 anni di età alla data di presentazione della domanda;
  4. devono essere titolari di reddito da modello ISEE familiare per l’anno 2018 fino a € 50.000,00.

I requisiti sopra indicati costituiscono condizione di ammissibilità e devono essere tutti posseduti alla data di presentazione della domanda.

ARES prende parte al progetto campano

ARES, Associazione Ricerca e Sviluppo, è un Ente di Formazione Professionale e in questa veste ha deciso di partecipare a questo importantissimo progetto stabilito dalla Regione Campania. Incentivare il lavoro femminile e lottare al contempo contro la discriminazione di genere è di vitale importanza.

Come per la Regione Campania, anche per ARES il lavoro è la priorità.

Potete contattarci, per ulteriori informazioni, al Telefono: 081/5704220 o per mail al nostro indirizzo: ares@infoares.it

Compila il Form
corso amministratore

Corso di aggiornamento amministratore di condominio: Sisma ed Ecobonus, aspetti tecnici e giuridici

Redazione No Comments

Ares – Associazione Ricerca e Sviluppo organizza questo corso gratuito a partire dal 23 novembre

L’Amministratore di condominio è una figura particolarmente abile nella redazione dei bilanci preventivi e consuntivi di spesa, nella verifica dell’osservanza del regolamento condominiale, nella gestione delle paghe dei fornitori e/o del portiere,  dell’incasso delle quote condominiali, delle assemblee e di molto altro. Di fondamentale importanza quindi, una formazione completa e un aggiornamento continuo e in particolare su due temi molto importanti: Sismabonus ed Ecobonus

Sismabonus

Il Sismabonus consente di detrarre una parte delle spese sostenute, dal 1 gennaio 2017 al 31 dicembre 2021, per gli interventi di messa in sicurezza degli immobili nelle zone ad alto rischio sismico.  L’agevolazione è rivolta sia ai contribuenti soggetti all’imposta sul reddito delle persone fisiche (Irpef) sia ai soggetti passivi dell’imposta sul reddito delle società (Ires). Dal 2017 gli interventi possono essere realizzati su tutti gli immobili di tipo abitativo e su quelli utilizzati per le attività produttive, situati sia nelle zone sismiche ad alta pericolosità (zone 1 e 2) sia nelle zone sismiche a minor rischio (zona sismica 3). La detrazione del 50% va calcolata su un ammontare massimo di 96.000 euro per unità immobiliare. La detrazione è più elevata (70 o 80%) quando dalla realizzazione degli interventi si ottiene una riduzione del rischio sismico (classi 1 o 2) e quando i lavori sono stati realizzati sulle parti comuni di edifici condominiali (80 o 85%).

Ecobonus

L’Ecobonus è un’agevolazione fiscale che consente ai privati di detrarre dall’Irpef e dall’Ires una parte delle spese sostenute per interventi di riqualificazione energetica di edifici esistenti. L’agevolazione è rivolta a tutti i contribuenti, residenti e non residenti, che possiedono l’immobile oggetto d’intervento. Oltre ai proprietari, tra gli altri possono fruire dell’agevolazione i titolari di un diritto reale sull’immobile, i condomini (per gli interventi sulle parti comuni condominiali), gli inquilini. L’importo da portare in detrazione dalle imposte può variare dal 50% all’85% della spesa in base alle caratteristiche dell’intervento.

Il corso di aggiornamento amministratore di condominio

Il corso di aggiornamento è gratuito ed è diviso in tre incontri di 5 ore ciascuno a partire dalle 9.00:

  • 23 novembre
  • 30 novembre
  • 7 dicembre

 

Il corso si svolgerà nella sede di via Medina, 5 – Napoli.

Per avere maggiori informazioni contattaci ai numeri: 081/5704220 – 3929164153, inviaci una mail al nostro indirizzo: ares@infoares.it oppure utilizza il form di contatto di seguito.

 

Acconsento al trattamento dei miei dati personali, Secondo le condizioni della Privacy Policy SiNo

 

 

 

Corso di Coordinatore della Sicurezza in Fase di Progettazione ed Esecuzione di Lavori

Alessandro Maria Raffone No Comments

Al via il corso di formazione per Coordinatore della Sicurezza; un’occasione unica per consolidare le proprie conoscenze e diventare un esperto nel settore

Il corso di Coordinatore della Sicurezza intende formare una figura specializzata in grado di gestire e coordinare i lavori nei cantieri mobili o temporanei. Si rivolge, dunque, a tutti i tecnici del settore edile, che saranno formati per garantire la sicurezza e limitare i rischi sul lavoro. Tale figura professionale, come previsto dal Testo Unico per la Salute e Sicurezza sul Lavoro (D.Lgs. 81/2008), può svolgere i seguenti ruoli: CSP e CSE.

Differenza tra CSP e CSE

Il CSP si occupa di redigere il “Piano di Sicurezza e Coordinamento”, ossia il documento che elenca rischi e misure di prevenzione per uno specifico cantiere e il “fascicolo”, ovvero il documento che classifica i rischi cui sono esposti i lavoratori. Il CSE, invece, verifica che venga attuato il suddetto piano da parte dell’impresa e la corretta applicazione delle procedure di lavoro.

  • CSP: è denominato, in fase di progettazione, Coordinatore della Sicurezza in fase di Progettazione o coordinatore per la progettazione;
  • CSE: è denominato, in fase di esecuzione, Coordinatore della Sicurezza in fase di Esecuzione o coordinatore per l’esecuzione.

 

Specifiche sul corso

Il corso sarà svolto da docenti altamente specializzati, laureati in Ingegneria, che tracceranno un percorso di studi completo e pertinente, in modo da favorire la crescita formativa e professionale dei futuri Coordinatori della Sicurezza. Le lezioni saranno erogate frontalmente, con l’ausilio di simulazioni, lavori di gruppo e visite tecniche in cantiere. È prevista una suddivisione delle tematiche in 4 moduli di apprendimento, ciascuno dei quali verterà su un programma ben specifico, finalizzato ad acquisire tutte le nozioni necessarie al consolidamento delle competenze. Le lezioni sono previste dal 15/11/2019 al 21/12/2019.

I moduli saranno così organizzati:

Modulo 1: Giuridico/Normativo

Modulo 2: Tecnico

Modulo 3: Metodologico/Organizzativo

Modulo 4: Pratico

L’ARES – Associazione Ricerca e Sviluppo, ente di formazione accreditato presso il Consiglio Nazionale degli Ingegneri (CNI), ha organizzato il corso di formazione presso la sede sita in Via Medina 5, Palazzo Carafa di Nocera – 80133 Napoli.

 

 

di Manuela Fiorillo

La storia di Marian McQuade tra OSS e Animatore Sociale

Alessandro Maria Raffone No Comments

Antesignana degli OSS e degli Animatori Sociali Marian McQuade non solo si è occupata degli anziani ma a lei si deve la festa dei nonni. La ricordiamo oggi perché è la festa dei nonni

I nonni meritano di essere amati e onorati. Proprio per questo motivo, è giusto prendersene cura in maniera corretta tramite l’attività di Animatore Sociale e OSS (Operatore Socio Sanitario). La storia di Marian McQuade, a questo proposito, è un esempio per tutti noi.

Marian McQuade tra Animatore Sociale e OSS

La signora Marian McQuade (nata il 18 gennaio 1917, morta il 26 settembre 2008 a 91 anni) era una casalinga statunitense della West Virginia (Virginia Occidentale). Da nubile si chiamava Marian Lucille Herndon a Caperton ed è stata madre di 15 figli, nonna di 43 nipoti e bisnonna di 15 pronipoti. Si occupava degli anziani dal 1956 e considerava di vitale importanza il rapporto che i nonni intrattenevano con i loro nipoti. Per questi motivi, sin dal 1970 la McQuade si è battuta per l’istituzione di una giornata nazionale dedicata ai nonni. Il primo fu il suo stato natale, nel 1973. Gli Stati Uniti d’America hanno iniziato a onorare i nonni nel 1979 con il National Grandparents Day.

È stata per via della sua attività nei confronti degli anziani ad averla resa una vera e propria antesignana degli Animatori Sociali e degli OSS.

OSS e Animatori Sociali: un percorso di vita

Spesso chi lavora nell’ambito dell’assistenza agli anziani è portato a percorrere questo percorso di vita proprio perché vuole rendersi di aiuto alle persone anziane, assistendole nelle loro eventuali malattie (se OSS) e rendendo allegre e spensierate le loro giornate (se Animatori Sociali). Una vera e propria mission che vi permetterà, se siete interessati a questo ambito lavorativo, di lavorare in case di cura, ospedali e cliniche (sia private sia pubbliche).

ARES, Associazione Ricerca E Sviluppo, è l’Ente di Formazione che vi permetterà di coronare il vostro sogno indirizzandovi ai propri corsi di OSS e di Animatore Sociale, al termine dei quali riceverete un attestato che ha validità su tutto il territorio nazionale, indispensabile per poter operare in questo settore.

Se volete saperne di più sui nostri corsi, potete contattare i seguenti recapiti: Tel: 0815704220 / 0815705650 – Fax : 08119360595 / 08119360666 – Mobile: 3929164153. Mail : info@infoares.it.

 

 

Siglato accordo di cooperazione tra ARES e Apotema

Alessandro Maria Raffone No Comments

Nella giornata di lunedì è stato siglato uno storico accordo di partnership tra le associazioni ARES e Apotema

Il 30 settembre 2019 è stata una giornata molto importante per ARES (Associazione Ricerca E Sviluppo) e Apotema, enti promuoventi la formazione professionale le quali hanno deciso di unire le loro forze per offrire prodotti ancora più competitivi.

Il documento di intesa è stato firmato dai due legali rappresentanti: la Dott.ssa Giovanna Brancaccio, per ARES e l’Ing. Carmine Gravino, per Apotema.

Accordo Apotema ARES

Cooperazione tra Apotema e ARES

La volontà di cooperare nasce dalla crescente esigenza di collaborazione tra Università, Imprese, Associazioni e centri di interesse, al fine di promuovere quelle sinergie che, con competenze diversificate, ma complementari, possono risultare utili e interessanti all’utenza finale, sia privata che pubblica.

I convergenti interessi che accomunano Apotema e ARES hanno permesso la firma dell’attuale accordo che consentirà lo sviluppo e la definizione, con singole intese operative, della realizzazione di alcuni punti prioritari tra i quali:

  1. Informazione, consulenze ed assistenza scientifico-tecnologica;
  2. Attività di formazione, anche a distanza;
  3. Attività di studio, ricerca ed informazione anche attraverso lo scambio delle conoscenze derivanti dalla realizzazione di banche dati;
  4. Internazionalizzazione di attività didattica e scientifica;
  5. Disponibilità di spazi fisici e logistici nonché di strumenti tecnologici per l’espletamento delle suddette attività.

 Altri punti programmatici

La cooperazione si estenderà anche in altri campi infatti le due strutture si sono impegnate reciprocamente, nei limiti delle loro disponibilità, a:

  • collaborare nelle azioni promozionali inerenti alle aree di interesse congiunto;
  • effettuare le attività di ricerca e di studio propedeutiche ad iniziative promozionali o oggetto di partecipazione a programmi di formazione e/o di ricerca;
  • realizzare l’insieme delle attività oggetto dell’intesa.

Il Comitato tecnico scientifico

Per uniformare l’indirizzo e la supervisione scientifica delle attività oggetto dell’accordo è stato costituito un comitato tecnico-scientifico composto rispettivamente per l’associazione ARES dagli ingegneri Alfonso Santillo e Pasquale Natale, e per l’Associazione Apotema dagli ingegneri Vittorio Piccolo e Carmine Gravino.

 

Siamo sicuri che una simile partnership saprà fare grandi cose

 

Rubrica In-Forma

I corsi di formazione e il mondo del lavoro

Alessandro Maria Raffone No Comments

Per avere maggiori chance di potere entrare nel mondo del lavoro i corsi di formazione possono essere lo strumento del vostro successo

ARES, Associazione Ricerca e Sviluppo, è un Ente di Formazione che organizza periodicamente tutta una serie di corsi di formazione professionale, quali, ad esempio, OSS (Operatore Socio Sanitario), EPI (Educatore per l’Infanzia) e Assistente alla poltrona Studio Odontoiatrico.

Proprio chi ha seguito questa tipologia di corsi di formazione avrà maggiori possibilità di accedere al mondo del lavoro per il semplice motivo che è in possesso dei requisiti e delle competenze per poter svolgere quel determinato lavoro.

I corsi di formazione e il mondo di lavoro

Il mondo del lavoro è un universo molto complesso ed è molto difficile riuscire ad entrare senza le dovute competenze. Essere in possesso di un attestato di qualifica professionale può dare quella marcia in più per essere assunti e costituisce, a tutti gli effetti, una garanzia per le aziende di aver individuato il personale meglio idoneo per quella particolare mansione.

Le qualifiche professionali costituiscono il passaggio finale dei corsi di formazione. Solo grazie ad enti accreditati presso le diverse regioni italiane è possibile conseguire questo importante accreditamento professionale.

Soprattutto è bene precisare nuovamente che per svolgere alcune professioni è necessario aver seguito un corso di formazione, come nel caso dell’Operatore Socio Sanitario ad esempio.

Gli sbocchi lavorativi

Per quanto concerne gli eventuali sbocchi lavorativi questi ultimi risultano essere molto maggiori se si è in possesso dei già citati attestati di qualifica professionali, validi a livello nazionale e\o europeo a seconda dei singoli casi.

Un mondo di infinite possibilità vi aspetta con i corsi di formazione targati ARES. La nostra sede si trova in Viale Campi Flegrei 41 – 80124 Bagnoli (Napoli).

Per maggiori informazioni potete contattarci ai seguenti recapiti: telefono 081/5704220 – Whatsapp :  3929164153 – mail: ares@infoares.it.

Corso Eipass LIM

Corso Eipass LIM: Lavagna Interattiva Multimediale

Alessandro Maria Raffone No Comments

La LIM – Lavagna Interattiva Multimediale è uno strumento sempre più utilizzato a scopo didattico, perciò è molto importante avere una formazione adeguata al suo utilizzo

Il Corso Eipass LIM fornisce una preparazione adeguata per l’utilizzo della Lavagna Interattiva Multimediale (LIM),  uno strumento, ormai, che si sta diffondendo nelle scuole, nelle università e in qualsiasi altro ambito formativo per facilitare l’apprendimento degli studenti. In che cosa consiste? È una superficie interattiva su cui è possibile scrivere, disegnare, allegare immagini, riprodurre video o animazioni, in grado di rendere l’apprendimento più pratico e più tangibile rispetto alla lavagna tradizionale, suscitando maggior attenzione nei discenti.

Corso Eipass LIM: gli argomenti del corso

Il corso si svolgerà con diversi moduli con i quali si potranno avere le competenze necessarie per utilizzare questo strumento: componenti hardware del “sistema LIM”; componenti software; strumenti e tecniche per la creazione di “Learning Object”; presentazione e condivisione dei materiali in ambiente di apprendimento; impiego della LIM per una didattica di tipo inclusivo.

L’obiettivo principale del corso è di garantire il corretto utilizzo della lavagna interattiva multimediale LIM e, cosa molto importante, il giusto approccio con gli studenti. Infatti, è molto utile apprendere gli aspetti tecnici di questo strumento come, la periferica LIM, le diverse tipologie di lavagna, gli accessori, il software, la barra degli strumenti, la funzione “annota il desktop”, l’utilizzo della penna digitale, le tecniche di ricerca, i principi base della composizione grafica, ma cosa ancora più importante è saper utilizzare la lavagna suscitando l’interesse degli studenti.

Perché partecipare?

Insegnanti, relatori, istruttori e operatori della comunicazione, possono ottenere una certificazione in grado di attestare tutte le abilità e competenze acquisite durante il corso. Scegliere il Corso Eipass LIM permette, inoltre, di ricevere le lezioni da docenti esperti, professionisti e laureati in ingegneria in grado di fornire una formazione completa. La nostra proposta formativa, dunque, garantirà una preparazione estremamente valida e completa in linea con il quadro delle competenze base di livello europeo. Inoltre, garantirà un aggiornamento utile per rispondere alle nuove esigenze di apprendimento degli studenti. Il mondo lavorativo, ormai, è in costante mutamento, sempre più innovativo e tecnologico, perciò occorre stare al passo con i tempi e avere una formazione specifica sulle nuove tecnologia come la LIM.

Il corso EIPASS LIM è online. La prerogativa della piattaforma web racchiude in sé l’opportunità di poter combinare lo studio ai propri impegni.

Per avere maggiori informazioni circa i costi e le modalità di iscrizione ci potete contattare allo 081/5704220 oppure scrivere a ares@infoares.it.

Convegno Ares

Convegno Ares: le nuove regole tecniche di prevenzione incendi

Alessandro Maria Raffone No Comments

Il Convegno, organizzato da Ares, si terrà a Napoli nella sede di via Medina 5 dalle ore 15.00

ARES – Associazione Ricerca e Sviluppo organizzerà, il 27 settembre, un convegno presso la sede di via Medina 5, Napoli, incentrato sul Codice di Prevenzione Incendi, sulle procedure e le misure da attuare e sui profili di rischio. Il Convegno avrà una durata di 3 ore con inizio alle 15.00.

La nuova normativa vigente

Lo scopo del convegno è quello di far chiarezza sulla nuova normativa vigente e, in particolare, per supportare la corretta interpretazione del Decreto del Ministero dell’Interno 12 aprile 2019 con cui sono state approvate le modifiche al Decreto 3 agosto 2015 (Codice di Prevenzione Incendi), recante l’approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi, ai sensi dell’art. 15 del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139. Il decreto prevede l’eliminazione del cosiddetto “doppio binario” per le ex attività non normate, ossia per la progettazione antincendio di tali attività, soggette al controllo dei Vigili del Fuoco.

Il programma del Convegno Ares

L’obiettivo primario del convegno è, quindi, l’approfondimento e il chiarimento di norme e regolamenti inerenti al settore della sicurezza e della prevenzione antincendio. In particolare si discuterà del Regolamento di semplificazione di prevenzione incendi e delle Norme di sicurezza antincendio per edifici di civile abitazione.

Ecco gli argomenti del Convegno del 27 settembre 2019:

  • Modulo 1, dalle 15.00 alle 16.00

– Presentazione del Convegno;

– D.P.R. 1 agosto 2011, n. 151, allegato I (Regolamento di semplificazione di prevenzione incendi);

– Ultime novità introdotte in materia di prevenzione incendi.

  • Modulo 1, dalle 16.00 alle 17.00

– Introduzione ai decreti ministeriali 14/07/2015 e 06/10/2003;

– D.Lgs. 08/03/2006, n. 139;

– Decreto 3 agosto 2015 (Codice di Prevenzione Incendi).

  • Modulo 2, dalle 17.00 alle 18.00

– D.M. 25/01/2019 (Modifiche e integrazioni all’allegato del decreto 16 maggio 1987, n. 246);

– Norme di sicurezza antincendio per edifici di civile abitazione.

Ricordiamo che ai partecipanti al Convegno, accreditati CNI – Consiglio Nazionale degli Ingegneri, regolarmente iscritti all’Albo degli Ingegneri, saranno rilasciati 3 CFP.

 

Corso Educatore per l’Infanzia: il supporto offerto anche ai bambini

Alessandro Maria Raffone No Comments

L’Educatore per l’Infanzia è una figura professionale molto speciale pensata per offrire l’aiuto necessario ai più piccoli e alle loro famiglie attraverso attività educative e di apprendimento

Tutti al mondo almeno una volta abbiamo avuto bisogno del supporto di un altro, che con le giuste competenze ha saputo indicarci il percorso migliore per affrontare certe situazioni.

Ad avere bisogno di aiuto non sono solo gli adulti: in primis ci sono i bambini che necessitano delle giuste cure da parte dei loro stakeholders (coloro che li accudiscono), i quali li devono guidare fino a quando non saranno del tutto autonomi.

EPI: come svolge la sua attività?

Il compito dell’EPI è quello di pensare un luogo per l’apprendimento e lo sviluppo delle capacità dell’infante, attraverso attività ludiche che possano promuovere l’autonomia, la creatività e la socializzazione.

Per far si che ciò sia possibile, l’Educatore deve instaurare innanzitutto un rapporto con la famiglia del bambino o con chi se ne prende cura, alla quale dovrà fornire tutte le indicazioni specifiche inerenti al percorso di educazione della prima infanzia.

Inoltre, l’EPI lavorerà presso strutture pubbliche o private in cui sarà affiancato da altri specialisti (psicologi e altre figure legate all’ambito sanitario) pronti a dare il loro contributo sempre nel rispetto e nell’esercizio dei diritti dei bambini e degli adulti al benessere e all’apprendimento.

L’Educatore per l’Infanzia possiede una preparazione specifica dato che lavorare con i bambini è un’attività molto complessa e delicata. Ecco perché per diventare un EPI è necessario uno studio approfondito di certe tematiche e specifiche abilità, acquisibili solo attraverso corsi di formazione e la seguente esperienza sul campo.

Corso di formazione per diventare Educatore per l’infanzia da ARES

ARES è un’associazione senza scopo di lucro che si occupa prevalentemente di attività di formazione professionale, in particolar modo per soddisfare i bisogni occupazionali e riqualificare i lavoratori.

Presso l’Associazione Ricerca e Sviluppo è possibile partecipare a diversi corsi di formazione professionale riconosciuti dalla Regione Campania, come ad esempio il corso di formazione per diventare Educatore per l’infanzia! Il corso ha la durata di 600 ore suddivise in: 350 ore di lezioni frontali; 250 ore di stage da effettuare presso una struttura convenzionata con il nostro Ente di Formazione.

Il corso garantirà una preparazione completa a 360 gradi attraverso l’unione di lezioni innovative e originali con una didattica ben strutturata che abbraccerà tutte le tematiche del caso. Durante l’arco delle 600 ore sono previste anche attività di simulazione e pratica che aiuteranno il futuro educatore ad applicare correttamente le nozioni apprese.

La frequenza del corso è obbligatoria, è ammesso solo un massimo di assenze pari al 30% delle ore di corso.

Le lezioni saranno tenute da un team di docenti laureati in Psicologia, Medicina/Scienze infermieristiche e Lingue e con una forte esperienza nel campo socio-educativo, inoltre saranno presenti anche un Educatore e altri professionisti pronti a dare il loro contributo.

Il corso si terrà presso la sede ARES di Viale Campi Flegrei 41 – 80124 Napoli.

Per ricevere ulteriori informazioni circa la durata dei corsi e i relativi costi si consiglia di contattare ARES ai seguenti recapiti: Telefono: 081/5704220 – Whatsapp :  3929164153 Oppure di inviare una mail a questo indirizzo: ares@infoares.it

Carla Sarnataro

Tel: 0815704220 / 0815705650 - Fax : 08119360595 / 08119360666 - Mobile: 3929164153

Apertura Uffici : Lunedi al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 20.00 | Sede Legale : Viale Campi Flegrei 41 - 80124 Napoli                                  Sede Operativa : Via Medina n.5 - 80133 Napoli / Via Cardito, n.203 - 83031 Ariano Irpino (AV) / Mail : info@infoares.it