• Telefono : 081 5704220 - 0815705650 | Fax : 08119360595 / 08119360666 Messaggia su WhatsApp Mobile Con Whatsapp: 3929164153
  • ares@infoares.it | Canale Video Youtube

Blog Formazione

Rubrica Innovazione

Rubrica Innovazione: la formazione industria 4.0

Alessandro Maria Raffone No Comments

Parte da oggi la Rubrica Innovazione di Ares – Associazione Ricerca e Sviluppo, dedicata alla formazione industria 4.0 e iniziamo con un’introduzione su questo tema sotto molteplici aspetti, la nostra parola chiave sarà #innovares

La Rubrica Innovazione debutta con la formazione industria 4.0. Il termine Industria 4.0 indica un orientamento all’automazione industriale tramite le nuove tecnologie utilizzate per migliorare le condizioni di lavoro, creare nuovi modelli d’impresa e aumentare la produttività. Parola d’ordine sarà #innovares, diventa cioè fondamentale la formazione e il costante aggiornamento professionale per: la raccolta e analisi dei dati, l’interfaccia uomo – macchina e l’avanzamento tecnologico apportato dalla digitalizzazione.  Fondamentale per realizzare ciò è il Credito d’imposta che serve a incrementare lo sviluppo delle aziende, puntando, appunto, sulla formazione del personale e all’acquisizione di competenze. Vediamo alcuni aspetti che possono riguardare la formazione industria 4.0.

Realtà Virtuale e Aumentata

Per realtà aumentata si intende l’arricchimento della nostra percezione sensoriale mediante vari livelli di informazioni, in genere elaborate e trasmesse elettronicamente, che non sarebbero percepibili con i cinque sensi. Se ne parla anche quando le informazioni, invece di essere aggiunte, sono ridotte per presentare una realtà più nitida e coinvolgente, comunque un arricchimento dell’esperienza di conoscenza.

Big Data

Il termine big data indica genericamente una raccolta di dati così estesa in termini di volume, velocità e varietà da richiedere tecnologie e metodi analitici specifici per l’estrazione di valore o conoscenza.

Cyber Security

La maggior parte delle informazioni che concernono la nostra vita lavorativa e privata è conservata, tramite dispositivi elettronici, nel web. Pertanto possono essere vulnerabili e qui che interviene la Cyber Security, l’insieme dei mezzi e delle tecnologie tesi alla protezione dei sistemi informatici.

Interfaccia uomo-macchina

L’Interfaccia uomo-macchina è il collegamento che si viene a formare tra un uomo che sta utilizzando una macchina e la macchina medesima. Un esempio di un’interfaccia uomo-macchina è l’hardware e il software di un calcolatore.

Robotica avanzata

La robotica è la disciplina che studia e sviluppa metodi che permettono a un robot di eseguire dei compiti specifici riproducendo in modo automatico il lavoro umano. La robotica è sicuramente una branca dell’ingegneria, ma a esse confluiscono numerose discipline anche di stampo umanistico: psicologia, elettronica, fisica, informatica, matematica, meccanica, ecc.

Internet delle cose e delle macchine

Internet delle cose e delle macchine è un termine riferito all’estensione della rete al mondo degli oggetti. In ambito lavorativo, i macchinari richiedono una connessione Internet per eseguire determinati compiti. Gli oggetti acquisiscono “intelligenza” grazie al fatto di poter comunicare dati su se stessi e accedere a informazioni aggregate da parte di altri.

 

Francesco De Fazio

Nuovo corso per RAC presso ARES: tutte le informazioni utili

Alessandro Maria Raffone No Comments

Il corso per RAC serve a creare la figura professionale di Agente e Rappresentante di Commercio in grado di fornire assistenza ai clienti in veste di intermediario

 

L’Agente e Rappresentate di Commercio è una figura professionale di notevole importanza, in particolar modo negli ultimi tempi si è verificata una crescente richiesta delle sue prestazioni.

Colui che otterrà la qualifica professionale RAC ricoprirà il ruolo di intermediario o collegamento presso le CCIAA tra i clienti e le terzi parti in causa; pertanto, devrà possedere le giuste conoscenze relative alle tendenze di mercato.

Solitamente il Rappresentante e Agente di Commercio è un lavoratore autonomo, infatti provvede da sé ad organizzare quanto necessario per il raggiungimento degli obiettivi stabiliti precedentemente con il cliente.

Pertanto, su di lui ricadono il rischio economico e giuridico dell’attività svolta.

Questa figura specializzata può lavorare secondo due modalità contrattuali: può avere un solo cliente (quindi rappresentare una sola azienda) e quindi essere un monomandatario, oppure rappresentare diverse aziende contemporaneamente e non in concorrenza tra loro ed essere un plurimandatario.

Tuttavia, non bastano le soli doti personali per essere un buon Rappresentate e Agente di Commercio, bensì bisogna possedere le giuste capacità per intrattenere rapporti con gli altri produttori. Quindi una buona offerta formativa è il giusto mezzo per svolgere al meglio tale lavoro.

 

Corso per RAC: in cosa consiste?

Esistono diversi corsi per diventare un Rappresentante Agente di Commercio, tuttavia l’offerta formativa di ARES garantisce una preparazione completa ed efficace corrispondente ai criteri dettati dalla L. 204/85, legge che ne disciplina la materia.

Il corso presso ARES ha la durata di 80 ore in cui i partecipanti acquisiranno le giuste conoscenze in merito alle tendenze di mercato, ai rapporti commerciali e di rappresentanza, oltre che conseguire le giuste competenze comunicative per intrattenere rapporti con le aziende.

Le lezioni saranno impartire da docenti laureati in Economia e Commercio e Giurisprudenza ed esperti pronti ad offrire la loro consulenza e verteranno su argomenti quali: Legislazione tributaria, Disciplina legislativa e contrattuale agente e rappresentante di commercio, tutela previdenziale, Teoria e tecnica di vendita, Contratto e rapporto di agenzia, Tecniche di intervento, Lingua Comunitaria.

Le attività saranno supportate dagli strumenti necessari, come slides, videoproiettori, computer e tutto il necessario offerto dall’Ente ospitante.

 

Per maggiori informazioni

Ares è un’associazione senza scopo di lucro che si occupa prevalentemente di attività di formazione professionale, in particolar modo per soddisfare i bisogni occupazionali e riqualificare i lavoratori.

Presso l’Associazione Ricerca e Sviluppo è possibile partecipare a diversi corsi di formazione professionale riconosciuti dalla Regione Campania, come ad esempio: il Corso RAC – Rappresentante Agente di Commercio, il corso di operatore socio sanitario (OSS); il corso di Operatore Socio Sanitario Specializzato (OSSS), il corso di Assistente alla poltrona di studio odontoiatrico; il corso per Animatore Sociale e tanti altri ancora.

A breve saranno aperte le iscrizioni per il Corso RAC – Rappresentante Agente di Commercio che partirà il prossimo settembre, pertanto per ricevere ulteriori informazioni circa la durata e i relativi costi si consiglia di contattare l’Ente ai seguenti recapiti:

Telefono: 081/5704220 – Whatsapp :  3929164153 Oppure di inviare una mail a questo indirizzo: ares@infoares.it

 

Carla Sarnataro

Psicologia dell’Emergenza, nuovo corso ARES

Alessandro Maria Raffone No Comments

ARES, Associazione Ricerca e Sviluppo, sta organizzando un nuovo corso di formazione concernente la Psicologia dell’Emergenza

Il seminario gratuito “Gestione delle criticità terrestri e subacquee”, tenutosi presso la sede ARES di Bagnoli (Viale Campi Flegrei 41), dalle ore 10:00 alle ore 13:00 di giovedì 27 giugno 2019, ha avuto un grande successo di pubblico.

L’incontro era stato organizzato per presentare i suoi nuovi corsi: BLSD/PBLSD, PHTC, Oxygen First Aid e il Corso di Subacquea. Sulla scorta di ciò è stato deciso di organizzare un corso ad hoc dal titolo Psicologia dell’Emergenza.

Partepazione al convegno sulle emergenze

Psicologia dell’emergenza

Il corso nasce dalla riflessione che in situazioni di emergenza i supporters dell’assistenza psicologica per i soggetti coinvolti non debbano essere necessariamente degli esperti in materia. Per questo motivo il corso si propone di:

INFORMARE: sui processi delle reazioni individuali e psicosociali agli eventi emergenziali;

FORMARE: alla gestione della relazione con le vittime e all’organizzazione degli aiuti;

PREVENIRE: esperienze della gestione dell’ansia e delle emozioni negative sperimentando un percorso di integrazione psicofisiologica della struttura cerebrale;

INTERVENIRE: processi comunicativi e relazionali con gruppi e individui.

Perché il corso è importante?

Questo corso è di fondamentale importanza, perché l’emergenza non va affrontata solo dal lato fisico ma anche e soprattutto dal lato psicologico. Una persona, ad esempio che è stata investita oppure che risulta essere stata oggetto di un incidente automobilistico, ha necessariamente bisogno di un primo supporto psicologico.

È impaurita e sotto shock. Ha dunque bisogno di essere rassicurata e di sentirsi al sicuro. Solo un individuo con determinati requisiti potrà aiutare la persona in difficoltà. Grazie a questo corso, i partecipanti acquisiranno le abilità che gli consentiranno di stabilire legami concreti con la gente in difficoltà, organizzando nel contempo i necessari soccorsi.

L’ansia e le emozioni saranno sotto il vostro controllo. Ecco spiegato la sostanziale importanza di questo nostro corso.

Per chi è stato pensato il corso e sua durata

Il corso dura 5 ore e le lezioni sono tenute in una sola giornata di attività. Psicologia dell’emergenza è stato pensato per laici e sanitari, ovvero per tutte le persone che partecipano ad attività di primo soccorso oppure che devono intervenire in caso di emergenza.

Il valore del corso è, prima di tutto, nel conseguimento dei principi cardini concernenti la Psicologia dell’Emergenza. Inoltre, per chi seguirà il corso, vi sarà il rilascio di un attestato abilitante. Per chi lo dovesse richiedere, verranno forniti crediti ECM.

Sarebbe consigliabile seguire Psicologia dell’Emergenza per animatori sociali, operatori socio sanitari (oss), educatori per l’infanzia (epi), bodyguard, poliziotti, insegnanti.

Un’opportunità da non perdere dunque. Potete contattarci ai seguenti recapiti:  Telefono : 081 5704220 – 0815705650 | Fax : 08119360595 / 08119360666 o su ares@infoares.it

Ares (Associazione Ricerca e Sviluppo)

ARES: un impegno ventennale nella formazione professionale

Davide Gabriele Bianco No Comments

ARES, Associazione Ricerca E Sviluppo, serietà e competenza al servizio del mondo del lavoro: scopri i nostri corsi di formazione e aggiornamento professionale

ARES, Associazione Ricerca E Sviluppo, è un’associazione senza scopo di lucro, attiva nel campo della formazione e aggiornamento professionale con serietà, professionalità e competenza da oltre un ventennio.  Il nostro impegno è finalizzato a dare risposta concreta ai bisogni occupazionali e di riqualificazione/riconversione dei lavoratori e nasce dalla consapevolezza dell’importanza fondamentale che la formazione e l’aggiornamento professionale hanno assunto nel panorama lavorativo, in particolar modo nell’ultimo decennio.

Un bagaglio di competenze specifico e costantemente aggiornato è oggi richiesto a coloro che sono già inseriti nel mondo del lavoro ed è fonte di crescita professionale. Ma, soprattutto, un’adeguata formazione professionale è necessaria a tutti coloro che si stanno affacciando per la prima volta sul mercato del lavoro.

I corsi di formazione e aggiornamento professionale di ARES – Associazione Ricerca E Sviluppo, inoltre, rappresentano un’opportunità da non perdere anche per le imprese che vogliano guadagnare in competitività.

ARES può contare su un team di dipendenti giovane, dinamico, preparato e su docenti di grande competenza, esperienza e professionalità. I cicli di lezioni dei nostri corsi sono strutturati in modo tale da permettere ai partecipanti un percorso formativo graduale e completo, senza tralasciare la formazione circa le competenze digitali, oramai parte dei requisiti irrinunciabili anche nel mondo della specializzazione e aggiornamento professionale.

L’ARES è ente accreditato nell’albo degli Enti Promotori di formazione Professionale della Regione Campania nell’ambito della L. R. 19/87: i nostri corsi di formazione rilasciano un certificato valido su tutto il territorio nazionale e garantiscono l’accesso ai relativi concorsi pubblici.

Industria 4.0

ARES garantisce la formazione nei settori tecnologicamente più avanzati, quelli della cosiddetta industria 4.0. Citiamo a titolo d’esempio i nostri corsi di formazione in:

Si tratta di una grossa opportunità anche per le aziende, in virtù degli incentivi fiscali previsti dal Credito d’Imposta, confermati dal Governo anche per il 2019 e diretti alle imprese che vogliano aggiornare i propri dipendenti.

Ambito socio-assistenziale, sanitario e educativo

ARES è attiva anche nel campo delle professioni sanitarie: ricordiamo i nostri corsi per Operatore Socio Sanitario (OSS) https://www.infoares.it/formazione/corsi-di-formazione-professionale/corso-di-oss-a-napoli-operatore-socio-sanitario/ e Operatore Socio Sanitario Specializzato (OSSS) https://www.infoares.it/formazione/operatore-socio-sanitario-specializzato-o-s-s-s-il-corso-di-ares/, due figure professionali particolarmente ricercate negli ultimi mesi, sia da strutture sanitarie pubbliche che private. Le tecniche di primo soccorso, compresa la rianimazione cardio-polmonare, sono invece oggetto del nostro corso per BLSD https://www.infoares.it/formazione/corso-blsd-perche-e-importante/. Nel settore socio-sanitario ricordiamo inoltre il nostro corso di Educatore Per l’Infanzia (EPI) https://www.infoares.it/formazione/educatore-per-linfanzia-epi-il-corso-di-ares/.

ARES mette a disposizione di coloro che intendano partecipare ai concorsi pubblici la propria competenza e professionalità: qui https://www.infoares.it/formazione/concorso-docenti-educazione-fisica-alla-primaria-il-corso-di-ares/ il nostro corso di preparazione al prossimo concorso per docenti di educazione fisica alla scuola primaria.

Giovani, sicurezza sui luoghi di lavoro, amministrativo

I corsi IFTS (Istruzione e formazione tecnica e superiore) rientrano nell’ambito della collaborazione tra formazione professionale e mondo delle imprese ed hanno lo scopo di potenziare i settori strategici regionali, per offrire nuove opportunità di lavoro in Campania e contrastare la piaga dell’emigrazione giovanile. I corsi di ARES https://www.infoares.it/formazione/limpegno-di-ares-continua-nella-nuova-edizione-del-corso-ifts/ garantiscono l’acquisizione di quelle competenze, capacità e attitudini specifiche, necessarie a tutti i giovani che vogliano costruire il proprio futuro nella terra natale.

ARES è attiva anche nell’organizzazione di corsi sulla sicurezza sui luoghi di lavoro, come il corso di bonifica amianto: https://www.infoares.it/formazione/bonifica-amianto-il-corso-di-formazione-professionale-di-ares/

Per quanto riguarda il settore amministrativo, citiamo il nostro corso per amministratore di condominio: https://www.infoares.it/formazione/lamministratore-di-condominio-compiti-e-responsabilita/

Inglese ed informatica

ARES – Associazione Ricerca E Sviluppo, organizza inoltre corsi in informatica (EIPASS) https://www.infoares.it/formazione/certificazioni-eipass/ e lingua inglese https://www.infoares.it/formazione/limportanza-dei-corsi-di-lingua-inglese-limpegno-di-ares/, requisiti ormai necessari a chiunque voglia mettersi alla ricerca di un lavoro.

Se volete saperne di più sui nostri corsi di formazione e aggiornamento professionale, potete contattarci ai seguenti recapiti: Tel: 0815704220 / 0815705650 – Fax: 08119360595 / 08119360666 – Mobile: 3929164153. Mail: info@infoares.it

Giuseppe Esposito

Corso BLSD: perché è importante?

Davide Gabriele Bianco No Comments

Dopo le nuove leggi si sente spesso parlare del brevetto e del Corso BLSD e della sua importanza, ma in cosa consiste e perché sarebbe utile a tutti?

Per BLSD si intende letteralmente Basic Life Support and Defibrillation, ovvero il supporto base alla vita e la defibrillazione che comprende l’apprendimento di tecniche per la rianimazione cardio-polmonare RCP e altre manovre di primo soccorso. Il Corso BLSD di ARES serve proprio ad acquisire tutte le nozioni necessarie ad un corretto utilizzo di tale apparecchiatura.

Queste tecniche di primo soccorso alla vita sono necessarie, soprattutto perché ogni giorno si potrebbe andare incontro a situazioni di emergenza che potrebbero riguardare anche persone a noi care.

Quando si possiedono gli strumenti adatti per far fronte a tale necessità si può agire repentinamente per salvare la vita di chi ci sta intorno. Basta ricordare di non perdere la calma e agire con consapevolezza, senza complicare ulteriormente la situazione.

Corso BLSD: in cosa consiste?

In Italia ogni anno oltre 60mila persone sono colpite da un arresto cardiaco. Oltre cento individui ogni giorno rischiano la vita se non si interviene repentinamente con le manovre BLSD, le quali triplicano la possibilità di sopravvivenza della vittima.

Proprio per far fronte a questo tipo di evenienza esiste un corso apposito: Corso BLSD in cui sono impartite lezioni inerenti alle tecniche di primo soccorso e la rianimazione cardiopolmonare.

Prendendo parte al corso si potranno apprendere le tecniche di base a supporto delle funzionalità di base del soggetto  e l’utilizzo del defibrillatore semiautomatico esterno AED, proprio come previsto dalle linee guida dell’ILCOR 2015, mentre si aspetta l’arrivo dell’ambulanza.

Saper usare il defibrillatore è davvero molto importante: permette di agire immediatamente nel caso in cui il cuore subisse un arresto inaspettato, evitando che la vittima possa avere un danno anossico – celebrale.

Il defibrillatore semiautomatico può essere adoperato anche dal personale non specializzato in ambito sanitario, proprio perché la macchina è programmata per agire in maniera automatica qualora se ne presenti la necessità, oppure per essere utilizzata manualmente.

ARES: il Corso BLSD

Ares, Associazione Ricerca e Sviluppo, è un’associazione senza scopo di lucro che si occupa prevalentemente di attività di formazione professionale, in particolar modo per soddisfare i bisogni occupazionali e riqualificare i lavoratori.

Presso l’Associazione Ricerca e Sviluppo è possibile partecipare a diversi corsi di formazione professionale riconosciuti dalla Regione Campania, come ad esempio il Corso BLSD- Basic Life Support with Defibillator (Supporto Base Vitale con Defibrillatore).

L’offerta formativa di ARES garantisce un’ottima preparazione, l’acquisizione delle competenze necessarie e delle conoscenze sufficienti per poter ricevere l’attestato di qualifica del corso BLSD

Inoltre, il Corso Basic Life Support\Defibrillation si terrà  presso la sede ARES di Viale Campi Flegrei 41, Bagnoli (NA), in data 01\06\2019.

La durata è di 8 ore, mentre l’orario di inizio è previsto alle 08.30.

In poche ore si potrà ricevere il supporto e l’assistenza necessarie per far fronte a situazioni difficili e molto spesso inaspettate. L’apprendimento delle tecniche di base fondamentali per il supporto alla vita sono spesso trascurate, ma potrebbero tornarci utili per soccorrere i nostri cari.

Per ricevere ulteriori informazioni circa la durata dei corsi e i relativi costi si consiglia di contattare ARES ai seguenti recapiti: Telefono: 081/5704220 – Whatsapp :  3929164153 Oppure di inviare una mail a questo indirizzo: ares@infoares.it

Carla Sarnataro

Ares: Corso docenti educazione fisica

Concorso docenti educazione fisica alla primaria: il corso di ARES

Davide Gabriele Bianco No Comments

Il corso di ARES permette di giungere preparati al prossimo concorso docenti educazione fisica alla primaria; previste 11800 nuove assunzioni

Nei prossimi mesi si apriranno numerose opportunità di inserimento nel mondo della scuola per i docenti precari o per quelli attualmente inoccupati. Oltre al maxi-concorso per gli insegnanti della scuola secondaria, negli scorsi mesi il Governo ha annunciato anche un imminente concorso per i docenti di educazione fisica, oggi educazione motoria, alla primaria. Sarebbero circa 11800, secondo le stime del Ministro Bussetti, i nuovi insegnanti di educazione fisica da inserire nella scuola elementare nell’arco di un triennio.

Requisiti concorso docenti educazione fisica alla primaria: chi può partecipare

I requisiti per poter partecipare al prossimo concorso per insegnanti di educazione fisica nella scuola primaria saranno, molto probabilmente:

  • laurea specialistica in scienze delle attività motorie e sportive (laurea magistrale e triennale, che avranno valenza differente nella valutazione dei titoli);
  • diploma presso gli ex istituti superiori di educazione fisica (ISEF), abbinato al possesso dell’abilitazione all’insegnamento di educazione motoria.

Si tratta, dunque, di un concorso riservato esclusivamente a coloro che sono in possesso dell’abilitazione e che, con ogni probabilità, sono già inseriti nelle graduatorie di II fascia per l’insegnamento. Da sciogliere il nodo di future abilitazioni, la cui possibilità il Governo sembra intenzionato ad escludere. Ulteriori dettagli emergeranno all’atto di pubblicazione del bando di concorso.

Trattamento economico

I futuri docenti di educazione motoria nella scuola primaria, inseriti in una classe di concorso specifica, saranno equiparati giuridicamente ed economicamente agli altri insegnanti della scuola primaria. L’orario settimanale sarà di 22 ore, con due ore di educazione fisica in ciascuna classe della scuola primaria.

L’insegnante di educazione motoria sarà supportato dall’insegnante di sostegno in presenza di alunni con disabilità certificate.

Concorso docenti educazione fisica alla primaria: il corso di preparazione di ARES

ARES, Associazione Ricerca E Sviluppo, è un’associazione senza scopo di lucro, attiva nel campo della formazione e aggiornamento professionale con serietà e competenza da oltre un ventennio. Il nostro corso di preparazione al concorso pubblico di insegnante di educazione fisica presso le scuole elementari (https://www.infoares.it/formazione/concorso-per-docenti-di-scienze-motorie-per-la-primaria-il-corso-ares/) è stato studiato ad hoc in vista della prossima procedura concorsuale. I partecipanti al corso riceveranno la preparazione necessaria ad affrontare al meglio il prossimo importante appuntamento con il mondo del lavoro. Il nostro corso avrà la durata di 60 ore e si avvarrà di un team di docenti esperti e di grande professionalità. Le lezioni inizieranno oggi, lunedì 20 maggio 2019, e si terranno nella sede ARES di Bagnoli (NA), in via Campi Flegrei 41.

Se volete saperne di più sul corso di preparazione al concorso pubblico di insegnante di educazione fisica presso le scuole elementari di ARES, così come sugli altri nostri corsi di formazione e aggiornamento professionale, potete contattare i seguenti recapiti: Tel: 0815704220 / 0815705650 – Fax: 08119360595 / 08119360666 – Mobile: 3929164153. Mail : info@infoares.it

    Giuseppe Esposito

 

 

Bonifica amianto: come proteggere la salute del lavoratore

Alessandro Maria Raffone No Comments

Mettere in sicurezza l’azienda con la bonifica dell’amianto è una procedura molto importante per salvaguardare la propria salute e quella della società presso la quale si opera

Lo smaltimento e la bonifica dei materiali contenenti amianto è una procedura piuttosto complessa che non va sottovalutata. Inoltre, gli addetti incaricati di eseguire tale procedura mettono costantemente a rischio la loro salute per questo necessitano di appositi corsi di addestramento.

 Cos’è l’amianto?

L’amianto  è un materialo molto usato in passato per rivestire i tetti, le tubature e le piastrelle data la sua resistenza nel tempo. Tuttavia, si è scoperto essere un materiale molto nocivo e pericolo per la salute dell’uomo.

L’amianto se corroso nel tempo si sgretola e le polveri possono essere facilmente inalate causando malattie anche molto gravi. Nonostante la sua pericolosità fu scoperta negli anni ’60,  la produzione di amianto continuò fino al 1992 quando fu ufficialmente vietato l’uso in Europa e in Italia.

Ad oggi è in vigore un piano di bonifica dell’amianto che prevede l’eliminazione dell’elemento in ogni Paese europeo entro il 2028.

L’amianto può essere bonificato o smaltito in base alle condizioni del materiale. Si procede alla bonifica qualora il manufatto risulti essere integro e compatto, pertanto si provvede semplicemente ad incapsularlo o isolarlo. Lo smaltimento, invece, è una procedura attuata nel momento in cui l’oggetto in amianto inizia a danneggiarsi e a sgretolarsi, diffondendosi nell’area circostante.

Come si procede alla bonifica dell’amianto?

Come già anticipato, la bonifica dell’amianto è una procedura che richiede una buona preparazione, proprio per questo esistono dei corsi appositi che offrono gli strumenti necessari a fronteggiare tale esigenza.

Ancora oggi in Italia moltissime persone contraggono malattie o muoiono a causa dell’amianto, per tanto il tema della bonifica resta un argomento attuale e di fondamentale importanza. Pertanto, le procedure di smaltimento o bonifica dell’amianto sono necessarie e richiedono la massima attenzione, dato che gli stessi operatori potrebbero correre dei rischi.

Chiunque volesse procede alla bonifica dell’amianto nella propria abitazione dovrà rivolgersi ad esperti che sapranno valutare se è il caso di procede con lo smaltimento definitivo del manufatto o attraverso la semplice bonifica.

Solitamente per i tetti o le tubature risalenti agli inizi degli anni ’90 si procede con la bonifica, incapsulando il materiale in una pellicola protettiva preservandolo dal rischio di sgretolamento. Il materiale usato per l’incapsulamento deve essere resistente e non usurabile nel tempo.

In altri casi si procede al confinamento, una procedura che prevede l’istallazione di una barriera che separa l’oggetto in amianto dalle aree vivibili dell’abitazione. Nel caso del confinamento si ha comunque un rilascio di fibre di amianto che però non sono più dannose per l’uomo.

Corso di formazione per diventare Addetto alla gestione delle attività di rimozione amianto proposto da ARES

Ares è un’associazione senza scopo di lucro che si occupa prevalentemente di attività di formazione professionale, in particolar modo per soddisfare i bisogni occupazionali e riqualificare i lavoratori.

Presso l’Associazione Ricerca e Sviluppo è possibile partecipare a diversi corsi di formazione professionale riconosciuti dalla Regione Campania, come ad esempio il Corso di addetto alla gestione delle attività di rimozione amianto! Il corso, che partirà a breve, ha la durata di 50 ore con frequenza obbligatoria in cui è garantita la formazione e la preparazione necessaria per poter attuare le procedure di bonifica dell’amianto, con particolare attenzione alla salvaguardia dell’ambiente.

Il corso è teso a formare il personale aziendale addetto alla bonifica, smaltimento o rimozione dell’amianto e prevede un esame finale in seguito al quale sarà possibile ottenere l’attestato con validità sul territorio nazionale.

In sole 50 ore di corso è possibile acquisire le competenze giuste per poter agire e salvaguardare la propria salute e l’ambiente in cui si vive.

Per ricevere ulteriori informazioni circa la durata dei corsi e i relativi costi si consiglia di contattare ARES ai seguenti recapiti: Telefono: 081/5704220 – Whatsapp :  3929164153 Oppure di inviare una mail a questo indirizzo: ares@infoares.it

Carlo Sarnataro

Concorso per docenti di scienze motorie per la primaria: il Corso ARES

Alessandro Maria Raffone No Comments

A partire dal 20 maggio 2019 ARES darà avvio al corso di preparazione al concorso per docenti di scienze motorie per la primaria 

Secondo i calcoli del Ministero dell’Istruzione i docenti di Educazione Fisica per le Scuole Elementari da assumere saranno 11.800. Per questo motivo, a breve, verrà indetto un bando per partecipare al concorso pubblico, per titoli ed esami, per assumere insegnanti di scienze motorie.

Il ministro Marco Bussetti  avrebbe deciso di incominciare dalla quarta e quinta classe per tastarne il successo o meno dell’iniziativa.

Probabili requisiti per la partecipazione

Per poter partecipare a questo concorso, molto probabilmente, sarà necessario essere in possesso della laurea in Scienze Motorie e Sportive (triennale e magistrale) e i diplomati presso gli ex ISEF (Istituti Superiori di Educazione Fisica), che abbiano già conseguito l’abilitazione all’insegnamento della materia in oggetto.

corso preparazione ginnastica – ARES

Corso ARES di preparazione al concorso per docenti di scienze motorie per la primaria

ARES, Associazione Ricerca e Sviluppo, ha deciso di sviluppare un corso ad hoc per preparare i partecipanti a questo importante concorso. Il corso inizierà il 20 maggio presso la sede di Bagnoli (NA), in Viale Campi Flegrei 41. Chi fosse interessato può contattarci ai seguenti recapiti: Telefono : 081 5704220 – 0815705650 | Fax : 08119360595 / 08119360666. WhatsApp: 3929164153 o tramite la mail ares@infoares.it.

Educatore per l’infanzia (EPI): il corso di ARES

Alessandro Maria Raffone No Comments

Educatore per l’infanzia (EPI) è una figura professionale specializzata e molto ricercata: ecco quali sono i suoi compiti e gli sbocchi lavorativi

L’educatore per l’infanzia (EPI) è la figura professionale che ha sostituito l’Operatore per l’Infanzia (OPI) e riveste un ruolo fondamentale nell’area educazione del bambino dai 6 mesi ai 6 anni d’età. Si tratta di una professione molto specifica, dedita alla cura dei più piccoli a 360 gradi.

Le mansioni dell’educatore per l’infanzia (EPI) occupano un ambito vastissimo e spaziano dalla didattica vera e propria, alla somministrazione dei pasti, al cambio per l’igiene, fino alla somministrazione di attività ludiche. La centralità dell’educatore per l’infanzia aumenta ulteriormente in casi di marginalità, disagio e bisogno di integrazione. Per poter assolvere a funzioni tanto specifiche e talvolta estremamente delicate, l’EPI ha bisogno di una formazione specifica.

L’impegno nello studio e la formazione professionale complementare permettono di sviluppare le necessarie competenze, che successivamente sono arricchite dall’esperienza sul campo.

L’EPI nel quadro delle Qualifiche Professionali della Regione Campania: sbocchi lavorativi dell’educatore per l’infanzia

L’educatore per l’infanzia può operare in ambiti estremamente diversificati come asili nido, centri di accoglienza per le famiglie, centri di gioco e comunità infantili.

Inserito tra le figure che garantiscono servizi di ambito socio – sanitario, l’EPI è così inquadrato tra le Qualifiche Professionali della Regione Campania: si occupa dell’attività di accudimento e animazione di bambini e famiglie in strutture residenziali e semi-residenziali (comunità per minori, soggiorni-vacanza, reparti ospedalieri), di servizi e interventi socio-educativi per l’infanzia e la famiglia (servizi educativi e ricreativi territoriali per il tempo libero, centri ricreativi e aggregativi, animazione estiva del tempo libero), servizi socio-educativi per la prima infanzia. Svolge attività di sostegno alla genitorialità: interventi con e per le famiglie nella scuola e nei servizi o direttamente sul territorio. In collaborazione con altre professioni realizza iniziative culturali, ricreative ed espressive indirizzate alla socializzazione, allo sviluppo delle potenzialità di crescita del bambino, allo sviluppo delle capacità creative e relazionali ed alla promozione di percorsi di autonomia.

Educatore per l’infanzia (EPI): il corso di ARES

ARES, Associazione Ricerca E Sviluppo, è un’associazione senza scopo di lucro, attiva nel campo della formazione e aggiornamento professionale con serietà e competenza da oltre un ventennio. Il nostro Corso di formazione professionale per educatore per l’infanzia (EPI) (https://www.infoares.it/formazione/corsi-di-formazione-professionale/corso-epi-educatore-infanzia/), della durata di 600 ore, rilascia un attestato che ha validità su tutto il territorio nazionale, in conformità con quanto stabilito dal D.D. n. 49 del 18/03/2016 pubblicato sul BURC n.23 del 11/04/2016 in ottemperanza al Repertorio Regionale dei titoli e delle qualificazioni professionali ex Deliberazione di G.R. n.223 del 27.06.2014 pubblicato sul BURC n.44 del 30.06.2014. Il corso si avvarrà di un team di docenti di grande professionalità ed esperienza e potrà contare inoltre sul contributo di professionisti affermati, provenienti dal mondo del lavoro.

Se volete saperne di più sul corso per educatore per l’infanzia (EPI) di ARES, così come sugli altri nostri corsi di formazione e aggiornamento professionale, potete contattare i seguenti recapiti: Tel: 0815704220 / 0815705650 – Fax : 08119360595 / 08119360666 – Mobile: 3929164153. Mail : info@infoares.it

    Giuseppe Esposito

Ares amministratore di condominio

L’amministratore di condominio: compiti e responsabilità

Alessandro Maria Raffone No Comments

L’Amministratore di condominio è un figura che si interessa in prima persona della gestione degli immobili, secondo delle regole ben precise: scopriamole insieme

L’Amministratore di condominio si occupa della gestione degli immobili, tuttavia il suo lavoro è governato da alcune norme di legge da cui non prescindere.

Solitamente l’amministratore si interessa principalmente di:

  • Condurre l’edificio per la quale è stato nominato limitatamente alle parti comuni
  • Verificare la corretta manutenzione dell’edificio
  • Erogare la somma spettante al mantenimento dei servizi comuni al condominio
  • Far si che in condomini rispettino il regolamento stabilito per la gestione dello stabile

La figura dell’Amministratore di condominio è stata a tutti gli effetti disciplinata dal legislatore nel codice civile, in cui sono state anche riportate le competenze, i doveri e le facoltà spettanti all’incaricato.

Il condominio viene considerato nella fattispecie come un piccolo ecosistema, di conseguenza non è raro che al suo interno sorgano delle problematiche relative ai rapporti tra i condomini oppure circa la natura dei beni che lo compongono.

A tal riguardo, il rapporto tra l’Amministratore e la restante parte di “comunità” condominiale è stato spesso oggetto di approfondimento continuo, proprio per comprendere al meglio il ruolo e la funzione dell’amministratore stesso.

Amministratore di condominio: obblighi e doveri

I doveri di un Amministratore di condominio possono essere gestiti in base al periodo di nomina che sta affrontando. Infatti essi riguardano:

  • Doveri ad inizio incarico
  • Doveri in corso
  • Doveri a fine anno
  • Doveri a fine incarico

Tuttavia, per poter esercitare tale professione il soggetto sarà obbligato a rispettare determinati requisiti relativi all’onorabilità e alla competenza professionali, tutte riportate nel primo comma dell’art. 71bis disp. att.ve Codice Civile.

Una volta scelto come Amministratore di condominio, il soggetto dovrà fornire i propri dati anagrafici e professionali, deve associare il proprio codice fiscale a quello del condominio presso l’Agenzia delle Entrate e depositare la propria firma presso la filiale in cui è aperto il conto corrente condominiale.

Ottenuto l’incarico, l’Amministratore si farà carico delle necessità dello stabile da gestire attraverso una serie di passaggi, quali:

  • Convocazione di un’assemblea condominiale annuale con la quale discutere del funzionamento del condominio;
  • Disciplinare l’uso delle parti condominiali nell’interesse del bene comune;
  • Gestire i finanziamenti;
  • Far rispettare le norme condominiali;
  • Curare i registri di condominio;

Per fare tutto ciò c’è bisogno di un’adeguata preparazione che si può ottenere frequentando dei corsi appositi per la formazione dell’Amministratore di condominio.

Corso di formazione per diventare Amministratore di condominio proposto da ARES

Ares è un’associazione senza scopo di lucro che si occupa prevalentemente di attività di formazione professionale, in particolar modo per soddisfare i bisogni occupazionali e riqualificare i lavoratori.

Presso l’Associazione Ricerca e Sviluppo è possibile partecipare a diversi corsi di formazione professionale riconosciuti dalla Regione Campania, come ad esempio il corso di formazione per diventare Amministratore di condominio! Il corso, che partirà a breve, ha la durata di 72 ore con frequenza obbligatoria in cui è previsto un test a conclusione del percorso in seguito alla quale si potrà conseguire l’attestato di qualifica professionale riconosciuto ai sensi della legge 19/87, con validità sull’intero territorio nazionale.

Il corso garantirà una completa preparazione del candidato, il quale acquisirà la padronanza delle competenze e una sapiente gestione delle tecniche di amministrazione condominiale.

Per ricevere ulteriori informazioni circa la durata dei corsi e i relativi costi si consiglia di contattare ARES ai seguenti recapiti: Telefono: 081/5704220 – Whatsapp :  3929164153 Oppure di inviare una mail a questo indirizzo: ares@infoares.it

Carla Sarnataro

Tel: 0815704220 / 0815705650 - Fax : 08119360595 / 08119360666 - Mobile: 3929164153

Apertura Uffici : Lunedi al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 20.00 | Sede Legale : Viale Campi Flegrei 41 - 80124 Napoli                                  Sede Operativa : Via Medina n.5 - 80133 Napoli / Via Cardito, n.203 - 83031 Ariano Irpino (AV) / Mail : info@infoares.it