• Telefono : 081 5704220 - 0815705650 | Fax : 08119360595 / 08119360666 Messaggia su WhatsApp Mobile Con Whatsapp: 3929164153
  • ares@infoares.it | Canale Video Youtube

Blog Formazione

corso di inglese ares formazione professionale

L’importanza dei corsi di lingua inglese: l’impegno di ARES

Redazione No Comments

La conoscenza della lingua inglese riveste importanza fondamentale in molteplici settori. Grazie ai corsi di ARES è possibile ottenere le certificazioni linguistiche necessarie

Nonostante l’importanza crescente della lingua inglese nel panorama mondiale, il nostro Paese continua ad essere in ritardo rispetto alla maggioranza dei partner europei. Anche per il 2018, l’Italia ha occupato le posizioni di fondo della classifica che ordina i paesi dell’UE per conoscenza dell’inglese superata, in negativo, solo dalla Francia. Questo gap va colmato al più presto, perché spesso si traduce in un distacco dagli standard europei anche sul versante della competitività.

L’importanza della conoscenza della lingua inglese

La conoscenza della lingua inglese riveste, ormai, importanza fondamentale in molteplici settori: sempre più spesso è, ad esempio, uno dei requisiti fondamentali che viene richiesto a chiunque voglia candidarsi per un’offerta di lavoro. Il possesso delle certificazioni che attestino la conoscenza dell’inglese ed il relativo livello di competenza, concorrono alla formazione del punteggio di partenza del candidato nella maggior parte dei concorsi pubblici.

La certificazione linguistica è parimenti necessaria per tutti coloro che aspirino a trovare un lavoro o intraprendere un percorso di studio all’estero. Ma, anche per chi resta in Italia, la conoscenza dell’inglese risulta indispensabile per poter affrontare le sfide lavorative imposte da un mondo sempre più globalizzato.

Corsi di lingua inglese: l’impegno di ARES

ARES, Associazione Ricerca E Sviluppo, è un’associazione senza scopo di lucro, attiva nel campo della formazione e aggiornamento professionale, con serietà, impegno e competenza, da oltre un ventennio. I nostri corsi di lingua inglese, anche intensivi, permettono di sostenere l’esame per il conseguimento delle certificazioni linguistiche necessarie. I corsi di ARES sono disponibili per tutti i livelli linguistici, da quelli di base A1/A2 fino a quelli di padronanza C1/C2.

Le lezioni si terranno presso la sede ARES di Viale Campi Flegrei 41 – 80124 Napoli.

Se volete saperne di più sui corsi intensivi di lingua inglese di ARES potete contattarci ai seguenti recapiti: Tel: 0815704220 / 0815705650 – Fax: 08119360595 / 08119360666 – Mobile: 3929164153. Mail: info@infoares.it

Articolo di: Giuseppe Esposito

credito d'imposta formazione 4.0

Credito d’imposta Formazione 4.0: di cosa si tratta? Chi ne ha diritto?

Redazione No Comments

In seguito alla pubblicazione ufficiale il 22 giugno 2018 sono state fornite le giuste spiegazioni riguardanti il Bonus Formazione 4.0 e le istruzioni per beneficiarne

Il Credito d’imposta serve ad incrementare lo sviluppo delle aziende, puntando alla formazione del personale e all’acquisizione di competenze inerenti al progetto “Piano Nazionale Industria 4.0”. Il Bonus Formazione 4.0 ha un valore che oscilla tra il 30% e il 50% delle spese sostenute per i corsi di aggiornamento del personale riconosciuti dal 1° gennaio 2019 al 31 dicembre 2019.

Dal quest’anno, infatti,  il Credito d’Imposta non avrà più un valore fisso (pari a 300mila euro per ciascun beneficiario), bensì sarà calcolato in base alla dimensione dell’azienda richiedente: 30% per le grandi imprese; 40% per le imprese media; 50% per le piccole imprese. La novità è stata introdotta con l’approvazione della Legge di Bilancio 2019 in Commissione parlamentare, con particolare attenzione rivolta alle piccole imprese.

Il Bonus Formazione 4.0 può essere utilizzato esclusivamente in compensazione e rappresenta un importante incentivo fiscale per le imprese, le quali investono sul futuro dei loro operatori e collaboratori.

I fruitori del Bonus Formazione 4.0 e i suoi benefici

A poter accedere al Credito d’imposta sono tutte le aziende residenti in Italia, incluse tutte le stabili organizzazioni e in maniera del tutto indipendente dal regime contabile, dalle modalità di determinazione del reddito per fini fiscali e dall’attività economica operata.

Per quanto concerne gli enti non commerciali che svolgono attività nel settore commerciale, possono accedere al Credito d’imposta per i dipendenti impiegati, anche se non in via esclusiva a tali attività.

Secondo quanto stabilito dal Regolamento (UE) n.651/ 2014, all’articolo 2 punto 18, restano escluse dalla possibilità di beneficiare del Credito le cosiddette “imprese in difficoltà”.

Per comprendere meglio in cosa consiste il Bonus Formazione 4.0, è stata stilata una lista di attività possibili e di spese ammissibili nel campo della formazione, la quale potrà essere integrata e aggiornata in futuro.

Tuttavia, al momento si sa per certo che il Credito d’Imposta fa riferimento alle seguenti tecnologie:

  • big data e analisi dei dati;  
  • realtà virtuale, sistemi di visualizzazione e realtà aumentata;
  • cloud e fog computing;
  • prototipazione rapida;
  • cyber security;
  • manifattura additiva;
  • robotica collaborativa e avanzata;
  • interfaccia uomo macchina;
  • integrazione digitale dei processi aziendali;
  • internet delle cose e delle macchine;
  • simulazione e sistemi cyber-fisici.

La disciplina delle seguenti attività deve essere riportata all’interno dei contratti collettivi aziendali e/o territoriali, i quali dovranno essere consegnati presso l’ITL di riferimento. Inoltre, per ogni dipendente sarà rilasciato un attestato di partecipazione alle attività formative.

Bonus Formazione 4.0 e Ares

Ares è un’associazione senza scopo di lucro che si occupa di attività di formazione professionale, in particolar modo per soddisfare i bisogni occupazionali e riqualificare i lavoratori.

Presso l’Associazione Ricerca e Sviluppo è possibile partecipare a diversi corsi di formazione professionale riconosciuti dalla Regione Campania, come ad esempio i corsi di Formazione 4.0! Le lezioni si terranno presso la sede ARES di Viale Campi Flegrei 41 – 80124 Napoli.

A fine corso gli iscritti riceveranno un attestato di partecipazione, come previsto dall’attuale legislazione.

Per ricevere ulteriori informazioni circa la durata dei corsi e i relativi costi si consiglia di contattare ARES ai seguenti recapiti: Telefono: 081/5704220 – Whatsapp :  3929164153 Oppure di inviare una mail a questo indirizzo: ares@infoares.it

Articolo di: Carla Sarnataro

concorso dsga Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi

La figura del DSGA: chi è? E cosa fa?

Redazione No Comments

Il Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi (DSGA) è una figura regolatrice nell’istituzione scolastica, necessaria quanto il Dirigente Scolastico

La figura del DSGA nasce insieme al nuovo sistema di autonomia della scuola, in accordo con quanto istituito nell’articolo 5 della Costituzione. Il Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi si occupa prevalentemente di coordinamento e promozione delle attività  del personale ATA all’interno dell’istituzione didattica. I principali compiti di cui si fa carico il Direttore sono particolarmente complessi e hanno una certa importanza, come la proposta del  piano delle attività e le modalità di svolgimento inerente alle mansioni del personale ATA, che dovrà essere adottato dal Dirigente Scolastico.

Il DSGA svolge anche attività di istruzione, formalizzazione e predisposizione sia degli atti amministrativi che contabili, inoltre è funzionario delegato, ufficiale richiedente e consegnatario dei beni mobili. Infine, si interessa di mansioni di tutoraggio, di formazione e aggiornamento del personale.

Come diventare Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi?

Per partecipare al recente concorso bandito dal MIUR per accedere al ruolo di Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi bisogna essere in possesso di una di queste attestazioni: Laurea in Giurisprudenza, Diploma di Laurea specialistica o Laurea Magistrale (LM) corrispettiva a quelle specialistiche (ai sensi di quanto riportato nella tabella allegata al DI 9 luglio 2009), Laurea in Economia e Commercio, Laurea in Scienze politiche, amministrative o sociali. Oppure gli assistenti amministrativi con incarico di facente funzione che, alla data del 1° gennaio 2018, abbiano prestato negli otto anni precedenti tre anni di incarico nelle mansioni di DSGA.

In seguito, il candidato dovrà partecipare al Concorso strutturato secondo quattro prove:

  • Una prova preselettiva;
  • Una prima prova scritta;
  • Seconda prova scritta;
  • Una prova orale sui temi amministrativi, economici, di diritto e sull’organizzazione scolastica

Il Concorso serve per ricoprire 2004 posti dedicati al ruolo di Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi nelle istituzioni scolastiche. Il Concorso si terrà su base regionale e in Campania sono messi a disposizione 160 posti, di cui 48 dedicati ad: Assistenti Amministrativi facenti funzione DSGA con 3 anni di servizio negli ultimi 8 anni e il Personale ATA in possesso delle Lauree richieste.

La domanda di iscrizione dovrà essere presentata entro e non oltre le ore 23.59  del 28 gennaio 2019, riportando le informazioni anagrafiche, le attestazioni richieste circa i titoli di studio, il possesso dei requisiti necessari, recapiti e la regione per cui si vuole concorrere. Il candidato che supererà la selezione, per legge dovrà lavorare per 36 ore settimanali, le quali possono essere organizzate in maniera flessibile e autonoma durante l’intera settimana lavorativa; inoltre, la retribuzione base è di circa 1.800€, senza tener conto di indennità, anzianità e retribuzioni accessorie.

Corso intensivo di lingua inglese per il Concorso DSGA proposto da ARES

Ares è un’associazione senza scopo di lucro che si occupa di attività di formazione professionale, in particolar modo per soddisfare i bisogni occupazionali e riqualificare i lavoratori. Presso l’Associazione Ricerca e Sviluppo è possibile partecipare a diversi corsi di formazione professionale riconosciuti dalla Regione Campania, come ad esempio il corso di lingua inglese per sostenere la prova orale del Concorso DSGA!

Le lezioni si terranno presso la sede ARES di Viale Campi Flegrei 41 – 80124 Napoli. A fine corso gli iscritti potranno sostenere l’esame per la certificazione C1/C2 riconosciuta dal MIUR.

Per ricevere ulteriori informazioni circa la durata dei corsi e i relativi costi si consiglia di contattare ARES ai seguenti recapiti: Telefono: 081/5704220 – Whatsapp :  3929164153 Oppure di inviare una mail a questo indirizzo: ares@infoares.it

Carla Sarnataro

corso di inglese ares formazione professionale

Ares Formazione Professionale: Corsi in lingua inglese

Redazione No Comments

ARES – ASSOCIAZIONE RICERCA E SVILUPPO organizza corsi di lingua Inglese per permettere a chiunque un più facile approccio al mondo del lavoro.

Al giorno d’oggi la lingua Inglese è sicuramente la competenza linguistica più ricercata, all’interno di un ambito lavorativo o istruttivo. Tutte le facoltà universitarie prevedono esami che permettano di apprendere le conoscenze di base di tale lingua, ed anche negli ambienti lavorativi risulta, sempre più spesso, essere il requisito più richiesto.

L’importanza della lingua inglese

Ma come mai la lingua inglese risulta essere così diffusa? Gran parte del merito è di Internet e dei suoi linguaggi di programmazione. Si stima, infatti, che la stragrande maggioranza di dati presenti sulla rete sia scritta in lingua inglese. Nel mondo del lavoro, invece, l’inglese risulta ancor più determinante, permettendo di affacciarsi su livelli multinazionali ed aziende con contatti all’estero. L’intero commercio internazionale viene gestito comunicativamente in inglese, gli articoli scientifici di alta specializzazione sono redatti anch’essi in lingua inglese, e tutte le news tecnologiche prevedono, appunto, l’utilizzo di tale lingua.

I corsi di Ares e certificazione in lingua inglese

ARES – Associazione Ricerca E Sviluppo organizza corsi di lingua inglese nella sede di Bagnoli in Viale Campi Flegrei, 41 Napoli. I corsi di inglese sono l’ideale per chiunque voglia conseguire una certificazione in lingua inglese che dia la possibilità di garantire un livello di padronanza della lingua.

La certificazione in lingua inglese, infatti, permette diverse opportunità:

  • Nella Scuola una certificazione di lingua permette l’ottenimento di crediti formativi utili nell’esame di maturità.
  • Nell’Università può arrivare a valere anche come esonero dell’intero esame di lingua inglese, mentre risulta un elemento imprescindibile per l’accesso a vari Master e percorsi formativi, in università italiane e straniere.
  • Nel Lavoro permette di poter incrementare il proprio curriculum vitae aggiungendo una caratteristica necessaria per l’ottenimento di opportunità di lavoro di notevole spessore.

 

Articolo di: Leandro Caiazza

corsi di formazione professionale regione campania

Formazione professionalizzante nel mondo moderno

Redazione No Comments

In un mondo lavorativo così variegato ed alla continua ricerca di specializzazioni, i corsi di formazione professionale offrono una garanzia nell’ottenimento di un lavoro dignitoso.

L’importanza di una formazione professionalizzante

Nella realtà aziendale di oggi sempre più soggetti ricercano persone in grado di compiere bene uno specifico lavoro e che siano qualificati a farlo, il più delle volte possedendo attestati e qualifiche rilasciati da enti di formazione specifici come ARES – Associazione Ricerca E Sviluppo.

Ad oggi il format lavorativo non è più incentrato sul “jolly”, un dipendente in grado di cambiare vari settori nel corso della sua esperienza lavorativa, quanto più su una figura altamente specializzata.

Le istituzioni e la formazione professionale

La formazione professionalizzante è largamente incentivata dalle istituzioni, al punto che le stesse regioni offrono ad enti ben referenziati, la possibilità di accreditarsi per poter svolgere presso la sede di questi ultimi corsi di formazione professionale iniziale e corsi di formazione professionale continua.

Anche in questo caso ARES – Associazione Ricerca E Sviluppo risulta un caposaldo all’interno della regione campana, garantendo molteplici corsi e permettendo la possibilità ai partecipanti di ottenere qualifiche ed attestati riconosciuti e garantiti.

ARES – Associazione Ricerca E Sviluppo risulta accreditato presso la Regione Campania con n° 00617/05/05 ed offre corsi di formazione professionale validi a livello nazionale ed europeo nel settore amministrativo, per quanto concerne la sicurezza sui luoghi di lavoro, nel settore socio-sanitario-assistenziale-educativo, corsi EIPASS e corsi di lingua inglese, garantendo così una preparazione completa per il mercato del lavoro.

ARES e la Formazione

ARES – Associazione Ricerca E Sviluppo, con sede a Bagnoli in Viale Campi Flegrei 41, è da sempre un punto di riferimento in tutta la regione, e non solamente nell’interland partenopeo, in riferimento alla formazione professionalizzante.

Con numerosi corsi all’attivo, collabora con la Regione Campania tramite corsi autofinanziati e finanziati dalla stessa, per permettere un maggior livello di tasso occupazionale sul territorio. In special modo, i corsi da Operatore Socio Sanitario (OSS) risultano i più frequentati, grazie anche ai numerosi bandi di concorsi per figure del settore.

Articolo di: Leandro Caiazza

Corso di Formazione “Etica e deontologia professionale dell’Ingegnere”

Redazione No Comments

ARES – Associazione Ricerca E Sviluppo, ha organizzato, nella sede di Ariano Irpino dell’Ente di Formazione PSB Srl, il Corso di Formazione gratuito “Etica e deontologia professionale dell’Ingegnere” indirizzato a professionisti laureati in Ingegneria per il giorno 19 dicembre 2018.

Nella sede di PSB Srl di Ariano Irpino, ARES – Associazione Ricerca e Sviluppo, Ente accreditato per il CNI, ha organizzato il Corso di Formazione: “Etica e deontologia professionale dell’Ingegnere”, diretto ai professionisti laureati in Ingegneria.

Scopo del corso è quello di analizzare i concetti fondamentali del Codice Deontologico degli Ingegneri, i doveri e le responsabilità nei confronti della collettività e dell’ambiente, i principi di legalità, correttezza e riservatezza che questi ultimi devono sempre avere in mente.

Questa importante iniziativa è nata allo scopo di continuare a perseguire e realizzare l’obiettivo di ARES – Associazione Ricerca E Sviluppo di diventare sempre più il riferimento per i giovani in cerca di opportunità di lavoro, per lavoratori in cerca di reinserimento, per il mondo istituzionale e scolastico – universitario e, come in questo caso, per i professionisti che vogliono rimanere aggiornati sul proprio lavoro.

Corso di formazione gratuito!

Il corso è GRATUITO e si terrà mercoledì 19 Dicembre 2018 presso la sede di Ariano Irpino, in Via Cardito 203 – 83031 (AV), dalle ore 09:00 alle ore 13:00. Inoltre vogliamo ricordare che il CNI, Consiglio Nazionale degli Ingegneri, ha riconosciuto per questo corso 3 CFP, che saranno erogati agli Ingegneri iscritti all’Albo.

Nella stessa giornata ARES e PSB Srl offriranno una panoramica dettagliata sul Piano Europeo 2014-2020 “Garanzia Giovani”, che ha come obiettivi prioritari la formazione specialistica e l’inserimento lavorativo dei cosiddetti Neet (acronimo inglese di not (engaged) in education, employment or training), giovani compresi in un’età che va dai 15 ai 29 anni.

La novità di questa edizione di Garanzia Giovani è che anche i liberi professionisti, che non hanno dipendenti, potranno usufruire di un tirocinante.

lavoro e istruzione lombardia plus e regione campania

Lavoro e istruzione: 7 mln di euro investiti in attività

Redazione No Comments

Si stanno compiendo grandi passi avanti nel campo della formazione e del lavoro. I nuovi finanziamenti saranno dedicati alla cultura e alla tecnologia

A Milano il 2 dicembre 2018 è stata approvata dalla Giunta Regionale della Lombardia la richiesta di Melania Rizzoli, Assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro, di nuovi finanziamenti, pari a 7 milioni di euro, che andranno ad incrementare il progetto “Lombardia Plus” volto a sostenere i profili professionali regionali. Infatti, saranno previsti dei corsi di formazione professionale e di istruzione in modo da poter favorire lo sviluppo delle abilità.

I progetti “cultura” e “Smart”

La Rizzoli sostiene che, nonostante il sistema di formazione e di istruzione della Lombardia sia molto solido e ricco, c’è sempre bisogno di aggiornarlo e plasmarlo in base alle nuove esigenze che pian piano stanno affiorando negli individui, ma soprattutto nel Mercato del Lavoro in rapido cambiamento. L’Assessore, inoltre, ha voluto sottolineare che con il nuovo investimento nel progetto “Lombardia Plus” si vogliono valorizzare le competenze della tradizione culturale della Regione, puntando al reinserimento professionale delle persone disoccupate.

L’obiettivo è creare una perfetta fusione della cultura lombarda con la nascita delle nuove imprese, connotandola di aspetti maggiormente creativi, tali da stimolare l’ingegno umano. In questo modo si cerca di sostenere i mestieri della tradizione, in particolar modo in Lombardia si cerca di incrementare ancora di più l’artigianato artistico e molti settori che possono rappresentare in futuro delle valide occasioni di occupazione professionale.

Questo primo impegno della Regione verso la promozione della tradizione culturale sarà finanziato con 5 milioni di euro e destinato ai disoccupati di età compresa fra i 16 e i 29 anni.

Un altro progetto su cui la Rizzoli ha richiesto un intervento segue la linea “Smart”, vale a dire formare nuove professionalità con le competenze digitali emergenti. In questa prospettiva si vuole dar spazio a corsi di specializzazione e formazione dedicati all’inserimento lavorativo nel mondo dell’innovazione tecnologica. Infatti, i restanti 2 milioni di euro saranno investiti in questa iniziativa dedicata ai disoccupati di età compresa tra i 16 e i 35 anni.

In questo modo si cercherà di dare al progetto “Lombardia Plus” un risvolto decisamente innovativo, puntando sul lato creativo e artistico della Regione, senza trascurare il campo moderno della tecnologia.

Ares e i corsi di formazione

Ares è un’associazione senza scopo di lucro che si occupa prevalentemente di attività di formazione professionale, in particolar modo per soddisfare i bisogni occupazionali e riqualificare i lavoratori.

Presso l’Associazione Ricerca e Sviluppo è possibile partecipare a diversi corsi di formazione professionale riconosciuti dalla Regione Campania, come ad esempio: Corso di Realtà Virtuale e Aumentata, Corso Big Data, Corso Cyber Security, Corso Interfaccia Uomo Macchina, Corso di “Robotica avanzata e Collaborativa”, Corso Internet delle cose e delle macchine e molti altri.

Per ricevere ulteriori informazioni circa la durata dei corsi e i relativi costi si consiglia di contattare ARES ai seguenti recapiti: Telefono: 081/5704220 – Whatsapp :  3929164153 Oppure di inviare una mail a questo indirizzo: ares@infoares.it

 

Articolo di: Carla Sarnataro

formazione professionale corsi di formazione

Skilla: un nuovo modo di formarsi

Redazione No Comments

Skilla è un team di persone specializzate in diversi campi, affermatosi in Italia per i nuovi metodi formativi composti da linguaggi e contenuti multimediali

Il manifesto per la formazione proposto da Skilla intende portare un contributo innovativo nel mondo dell’evoluzione della formazione personale, in un contesto contemporaneo influenzato dalla continua progressione culturale e tecnologica.

L’intento è quello di coniugare al meglio il vissuto storico, culturale e artistico con la progressione delle tecnologie avanzate.

Skilla: la struttura del manifesto

Il manifesto propone 12 punti cardini per l’apprendimento e il miglioramento personale in questa era caratterizzata dalla tecnologia avanzata, come ad esempio: ritrovare in ogni cosa che ci circonda la bellezza; in un mondo pieno di caos, cercare di cogliere in maniera pulita e chiara l’essenza delle cose; migliorarsi continuamente; essere sempre protagonisti della vita  e godersi con piacere tutte le innovazioni.

Tanti aspetti fondamentali rintracciati nei 12 punti riguardano la condivisione dei pensieri e delle idee,  come approcciare in maniera creativa e continua all’innovazione anche attraverso gli altri: è fondamentale formare la persona in modo che riesca a  portare nel futuro un pezzo della propria tradizione artistica e culturale, puntando ad emozioni positive e benessere personale. Di  grande importanza è anche l’intelligenza collettiva delle persone, la quale  deve essere stimolata attraverso le giuste organizzazioni e i formatori. L’importante è costruire delle reti in cui ci si possa confrontare favorendo anche il social learning (apprendimento collettivo).

Infine, nel manifesto di Skilla si punta a formare le persone creando in loro una responsabilità sociale, che servirà all’utente ad approcciare ai diversi contesti sociali in maniera professionale e sicura. Formarsi oggi è realmente necessario e importante, poiché le nuove tendenze culturali e tecnologiche tendono ad incrementare diverse forme di emarginazione sociale nelle organizzazioni. Per combattere queste forme di isolamento c’è bisogno di essere preparati, in modo da poter collaborare con il prossimo.

Ares e i corsi di formazione professionale

Ares è un’associazione senza scopo di lucro che si occupa prevalentemente di attività di formazione professionale, in particolar modo per soddisfare i bisogni occupazionali e riqualificare i lavoratori.

Presso l’Associazione Ricerca e Sviluppo è possibile partecipare a diversi corsi di formazione professionale riconosciuti dalla Regione Campania, come ad esempio: il corso di operatore socio sanitario (OSS); il corso di Operatore Socio Sanitario Specializzato (OSSS), il corso di Assistente alla poltrona di studio odontoiatrico; il corso per Animatore Sociale e tanti altri ancora.

Per ricevere ulteriori informazioni circa la durata dei corsi e i relativi costi si consiglia di contattare ARES ai seguenti recapiti: Telefono: 081/5704220 – Whatsapp :  3929164153 Oppure di inviare una mail a questo indirizzo: ares@infoares.it

Articolo di: Carla Sarnataro

rappresentate agente di commercio

L’ Agente e Rappresentante di Commercio: “chi è?” e “cosa fa?”

Redazione No Comments

Il RAC è una figura professionale che si interessa di tenere sotto controllo le tendenze di mercato da proporre al cliente che rappresenta

Gli Agenti e i Rappresentanti di Commercio sono lavoratori autonomi incaricati di operare nel settore del Commercio. Essi si definiscono ausiliari del commercio, dal momento che agiscono per conto di un mandante con cui hanno stipulato un contratto di lavoro.

Gli incarichi dell’Agente e Rappresentate di Commercio

L’Agente o il Rappresentate di Commercio ha l’incarico di ricercare sul mercato i prodotti di tendenza da promuovere al cliente. Inoltre, altro impiego affidato al RAC è quello di chiudere contratti lavorativi in una zona specifica, per conto della parte preponente, in cambio di un compenso economico.

Gli Agenti e Rappresentanti di Commercio si differenziano in due tipologie: monomandatari e plurimandatari. Per quel che concerne la prima tipologia (RAC monomandatari), essi si occupano di agire e rappresentare una sola azienda, a differenza dei plurimandatari che possono lavorare per diverse aziende che non concorrono tra di loro. Il guadagno di un Agente e Rappresentante di Commercio è calcolato in provvigioni, vale a dire che non vi è un guadagno fisso, bensì varia in base agli accordi stipulati con l’agenzia.

RAC: Cosa è cambiato dal 2010?

Con l’entrata in vigore del disegno di legge 59/2010 art. 75 è stata soppressa l’iscrizione al Ruolo degli Agenti e Rappresentanti di Commercio. Infatti, da otto anni a questa parte, la professione di RAC può essere esercitata tramite presentazione di una Segnalazione Certificata di Inizio Attività e di un certificato attestante i requisiti personali, presso il Registro delle imprese della Camera di Commercio di competenza.

In seguito al Decreto  Ministeriale dello Sviluppo Economico del 26 ottobre 2011, entrato in vigore nel maggio 2012, sono state esplicate le modalità di iscrizione al Registro delle Imprese e i requisiti necessari a poter esercitare tale professione. A tal proposito, il RAC in quanto figura professionale deve avere la giusta preparazione per intrattenere rapporti di lavoro con il cliente e i produttori. Esistono corsi di formazione dedicati alla figura dell’Agente e Rappresentate di Commercio presso  la CCIAA competente per territorio.

RAC: corso di formazione presso ARES

L’Associazione Ricerca e Sviluppo (ARES) si occupa di formare figure professionali attraverso corsi specifici, nel caso specifico il “Corso RAC – Rappresentante Agente di Commercio”

Il corso si occupa di creare una Agente e Rappresentate di Commercio che abbia tutte le carte in regola per poter rispondere ai criteri e alle attitudini personali previste dalla L. 204/85.

Esperti professionisti impartiranno lezioni approfondite sulle tematiche inerenti al ruolo di RAC,  al fine di garantire la formazione di una figura competente e valida. La preparazione sarà completa, grazie all’alternanza della teoria con la pratica, che assicurerà l’acquisizione delle abilità necessarie al superamento di un esame finale e l’assegnazione di un attestato di Rappresentate e Agente di Commercio rilasciato dalla Regione Campania, valido ai sensi della legge 845/78, quindi su tutto il territorio nazionale.

Per avere maggiori informazioni circa i costi e le modalità di iscrizione contattaci ai numeri:

Telefono: 081/5704220 –  WhatsApp ARES formazione: 3929164153

Oppure inviaci una mail al nostro indirizzo: ares@infoares.it

Articolo di: Carla Sarnataro

Giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza

Redazione No Comments

La Giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, celebrata il 20 novembre, è stata fortemente voluta dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per ricordare il giorno in cui venne approvata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite la Convenzione internazionale sui diritti dell’infanzia (20 novembre 1989).

Il 20 novembre del 1959 fu approvata la Dichiarazione dei diritti del bambino che prese a modello La Dichiarazione dei diritti del fanciullo, formulato nel 1924 dall’allora Società delle Nazioni.

La Convenzione internazionale sui diritti dell’infanzia

La Convenzione è uno strumento giuridico e un punto di riferimento per tutti coloro che hanno combattuto e combattono per tutelare i diritti dei bambini. È formata da 54 articoli e non rappresenta in alcun modo un vincolo legale per i singoli Paesi. A oggi sono ben 194 Stati che hanno aderito alla Convenzione. L’ultima ad averlo ratificato è stata la Repubblica Federale di Somalia mentre l’Italia ha aderito il 27 maggio 1991 tramite la legge numero 176.

Incredibilmente gli Stati Uniti d’America non hanno mai aderito alla Convenzione e non sembrano intenzionati a farlo nell’immediato futuro. Anche per questo motivo ARES, Associazione Ricerca e Sviluppo, proprio da martedì 20 novembre alle ore 14.30, ha fatto partire il Corso Educatore per Infanzia (EPI) presso la sua sede in Viale Campi Flegrei 41, Bagnoli (NA).

Il compito dell’Educatore per l’Infanzia

Nella società attuale la figura professionale dell’EPI è fortemente richiesta sul mercato del lavoro per la sua abilità nel rapportarsi con i bambini, sin dai loro primi anni di vita. L’Educatore per l’Infanzia svolge il suo incarico in case famiglia, asili nido e centri di accoglienza. Suo compito primario è quello di stimolare, attraverso particolari attività e materiali, le capacità di ciascun bambino.

Tel: 0815704220 / 0815705650 - Fax : 08119360595 / 08119360666 - Mobile: 3929164153

Apertura Uffici : Lunedi al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 20.00 | Sede Legale : Viale Campi Flegrei 41 - 80124 Napoli                                  Sede Operativa : Via Medina n.5 - 80133 Napoli / Mail : info@infoares.it