• Telefono : 081 5704220 - 0815705650 | Fax : 08119360595 / 08119360666 Messaggia su WhatsApp Mobile Con Whatsapp: 3929164153
  • ares@infoares.it | Canale Video Youtube

Servizio Civile: i tagli preoccupano, l’Uildm si appella al Parlamento

I tagli ai fondi del Servizio Civile per il 2019 proposti dal Governo preoccupano l’opinione pubblica su diversi fronti. Non manca l’appello del presidente dell’Uildm in Parlamento

Il Servizio Civile ha da sempre rappresentato un’opportunità di crescita e di formazione per i giovani del nostro Paese. Tuttavia, l’inaspettata mossa del Governo ha minato le basi di questa solida istituzione, prevendo per il 2020 un budget di soli 102 milioni di euro. I migliaia di giovani che dal 2001 hanno avuto l’opportunità di crescere e formarsi attraverso il Servizio Civile, si vedono ostacolati e costretti a rinunciare.

Servizio Civile: l’appello di Marco Rasconi al Parlamento

Il presidente dell’ Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare (Uildm), Marco Rasconi, si dichiara molto preoccupato in seguito all’emanazione della Legge di Bilancio per il 2019.

Il presidente ha sostenuto che grazie all’intervento dei giovani impegnati nel Servizio Civile, in questi anni sono stati realizzati diversi progetti per coloro che soffrono di distrofia muscolare. I progetti puntavano a rendere maggiormente autonome le persone con disabilità neuromuscolari, cercando in ogni modo di garantirgli il diritto al lavoro, allo studio e ad una vita normale.

Marco Rasconi si dichiara molto contrariato alla mossa del Governo, poiché ripone molte speranze nella buona riuscita del Servizio Civile a favore del nostro Paese. Infatti, secondo Rasconi, il Servizio Civile dovrebbe essere incentivato e rafforzato.

Tuttavia, si stanno compiendo notevoli passi indietro che saranno di gran lunga più evidenti nel corso dei prossimi due anni. Dall’attenta lettura del disegno di Legge di Bilancio del 2019, Rasconi fa presente che oltre al taglio del 3% dei fondi stanziati per il Servizio Civile (pari a 4 milioni di euro), non sono stati annotati i 150 milioni che quest’anno hanno permesso di dare vita ai diversi progetti, rivolti a più di 53 mila giovani sul territorio.

Secondo alcune ricerche condotte dalla Conferenza Nazionale Enti di Servizio Civile (CNESC), nei prossimi anni i fondi saranno a stento sufficienti a coprire le spese per 20 mila partecipanti al Servizio Civile, una diminuzione di oltre il 50%. La decurtazione dei giovani avrà un enorme impatto negativo, in particolar modo per chi necessita di assistenza. Per tale motivo, il presidente dell’ Uildm ha presentato un appello bipartisan al Parlamento, con la speranza che siano ripristinati i fondi previsti nel precedente Servizio Civile.

ARES ed il Servizio Civile

L’ARES, Associazione Ricerca e Sviluppo, si è proposta quale ente capofila prefigurandosi l’obiettivo di raccogliere adesioni presso enti pubblici e privati, lavorando sinergicamente con essi.

Per quest’anno non è più possibile inviare il proprio curriculum per partecipare in quanto volontari, tuttavia per maggiori informazioni è possibile contattare i seguenti recapiti: Tel: 0815704220 / 0815705650 – Fax: 08119360595 / 08119360666 – Mobile: 3929164153

Apertura Uffici: Lunedi al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 20.00 | Sede Legale : Viale Campi Flegrei 41 – 80124 Napoli. Sede Operativa : Via Medina n.5 – 80133 Napoli / Mail : info@infoares.it; servizio.civile@infoares.it

Articolo di: Carla Sarnataro

Tel: 0815704220 / 0815705650 - Fax : 08119360595 / 08119360666 - Mobile: 3929164153

Apertura Uffici : Lunedi al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 20.00 | Sede Legale : Viale Campi Flegrei 41 - 80124 Napoli                                  Sede Operativa : Via Medina n.5 - 80133 Napoli / Mail : info@infoares.it