• Telefono : 081 5704220 - 0815705650 | Fax : 08119360595 / 08119360666 Messaggia su WhatsApp Mobile Con Whatsapp: 3929164153
  • ares@infoares.it | Canale Video Youtube

Tag Archives: ares

ARES premia la Dott.ssa Maddalena Terracciano

Alessandro Maria Raffone No Comments

ARES premierà, oggi 14 giugno 2019, l’impegno e il duro lavoro della Dott.ssa Maddalena Terracciano

ARES, Associazione Ricerca e Sviluppo, ha voluto premiare la professionalità e la competenza della Dott.ssa napoletana Maddalena Terracciano, Dirigente Medico Neurofisiologo.

La premiazione, che avverrà oggi 14 giugno 2019, nella cornice dell’Award Cultural Festival International, quest’anno alla XX edizione.

Premio ARES

L’Award Cultural Festival International

L’Award Cultural Festival International è stato organizzato dal Cavaliere Nicola Paone. Quest’anno il Festival è stato gestito dalla Confederazione dei Cavalieri Crociati del Gran Priorato della Campania e dall’Associazione AREA ARTE.

Da evento locale è passato ad essere prima condiviso nelle varie regioni italiane e poi anche fuori dalla Penisola.

Questa ventesima edizione farà vivere momenti indimenticabili attraverso la sua meravigliosa serata di gala.

L’avvenimento, al quale si potrà accedere solo per invito, avrà luogo oggi venerdì 14 giugno a partire dalle ore 17.30, con l’alto patrocinio dell’Aeronautica Militare, e del Comune di Pozzuoli.

Il Festival si terrà nel celebre Teatro dell’Accademia Aeronautica Militare. Tre le sezioni che prevedono l’assegnazione dei premi abbiamo: “TRA LE PAROLE E L’INFINITO”, “AD HAUSTUM DOCTRINARUM” e “LABORE CIVITATIS”.

Saranno presenti, all’evento, diverse autorità delle forze armate, dei corpi diplomatici dei Consolati, del mondo dello spettacolo, del giornalismo, della Cultura, della televisione.

Maddalena Terracciano

Una grande amicizia e stima lega ARES alla Dottoressa Terracciano, Dirigente Medico Neurofisiologo. Nata l’11 aprile del 1957, la Terracciano ha lavorato presso gli ospedali napoletani San Gennaro, Antonio Cardarelli e Santobono Pausilipon.

Attualmente è in servizio presso la Casa di Cura Santa Maria del Pozzo, a Somma Vesuviana. Maddalena Terracciano ha sempre svolto la sua professione medica con grande professionalità e competenza.

Proprio queste importanti qualità hanno fatto sì che venisse premiata oggi da ARES.

Alessandro Maria Raffone

Ares (Associazione Ricerca e Sviluppo)

ARES: un impegno ventennale nella formazione professionale

Davide Gabriele Bianco No Comments

ARES, Associazione Ricerca E Sviluppo, serietà e competenza al servizio del mondo del lavoro: scopri i nostri corsi di formazione e aggiornamento professionale

ARES, Associazione Ricerca E Sviluppo, è un’associazione senza scopo di lucro, attiva nel campo della formazione e aggiornamento professionale con serietà, professionalità e competenza da oltre un ventennio.  Il nostro impegno è finalizzato a dare risposta concreta ai bisogni occupazionali e di riqualificazione/riconversione dei lavoratori e nasce dalla consapevolezza dell’importanza fondamentale che la formazione e l’aggiornamento professionale hanno assunto nel panorama lavorativo, in particolar modo nell’ultimo decennio.

Un bagaglio di competenze specifico e costantemente aggiornato è oggi richiesto a coloro che sono già inseriti nel mondo del lavoro ed è fonte di crescita professionale. Ma, soprattutto, un’adeguata formazione professionale è necessaria a tutti coloro che si stanno affacciando per la prima volta sul mercato del lavoro.

I corsi di formazione e aggiornamento professionale di ARES – Associazione Ricerca E Sviluppo, inoltre, rappresentano un’opportunità da non perdere anche per le imprese che vogliano guadagnare in competitività.

ARES può contare su un team di dipendenti giovane, dinamico, preparato e su docenti di grande competenza, esperienza e professionalità. I cicli di lezioni dei nostri corsi sono strutturati in modo tale da permettere ai partecipanti un percorso formativo graduale e completo, senza tralasciare la formazione circa le competenze digitali, oramai parte dei requisiti irrinunciabili anche nel mondo della specializzazione e aggiornamento professionale.

L’ARES è ente accreditato nell’albo degli Enti Promotori di formazione Professionale della Regione Campania nell’ambito della L. R. 19/87: i nostri corsi di formazione rilasciano un certificato valido su tutto il territorio nazionale e garantiscono l’accesso ai relativi concorsi pubblici.

Industria 4.0

ARES garantisce la formazione nei settori tecnologicamente più avanzati, quelli della cosiddetta industria 4.0. Citiamo a titolo d’esempio i nostri corsi di formazione in:

Si tratta di una grossa opportunità anche per le aziende, in virtù degli incentivi fiscali previsti dal Credito d’Imposta, confermati dal Governo anche per il 2019 e diretti alle imprese che vogliano aggiornare i propri dipendenti.

Ambito socio-assistenziale, sanitario e educativo

ARES è attiva anche nel campo delle professioni sanitarie: ricordiamo i nostri corsi per Operatore Socio Sanitario (OSS) https://www.infoares.it/formazione/corsi-di-formazione-professionale/corso-di-oss-a-napoli-operatore-socio-sanitario/ e Operatore Socio Sanitario Specializzato (OSSS) https://www.infoares.it/formazione/operatore-socio-sanitario-specializzato-o-s-s-s-il-corso-di-ares/, due figure professionali particolarmente ricercate negli ultimi mesi, sia da strutture sanitarie pubbliche che private. Le tecniche di primo soccorso, compresa la rianimazione cardio-polmonare, sono invece oggetto del nostro corso per BLSD https://www.infoares.it/formazione/corso-blsd-perche-e-importante/. Nel settore socio-sanitario ricordiamo inoltre il nostro corso di Educatore Per l’Infanzia (EPI) https://www.infoares.it/formazione/educatore-per-linfanzia-epi-il-corso-di-ares/.

ARES mette a disposizione di coloro che intendano partecipare ai concorsi pubblici la propria competenza e professionalità: qui https://www.infoares.it/formazione/concorso-docenti-educazione-fisica-alla-primaria-il-corso-di-ares/ il nostro corso di preparazione al prossimo concorso per docenti di educazione fisica alla scuola primaria.

Giovani, sicurezza sui luoghi di lavoro, amministrativo

I corsi IFTS (Istruzione e formazione tecnica e superiore) rientrano nell’ambito della collaborazione tra formazione professionale e mondo delle imprese ed hanno lo scopo di potenziare i settori strategici regionali, per offrire nuove opportunità di lavoro in Campania e contrastare la piaga dell’emigrazione giovanile. I corsi di ARES https://www.infoares.it/formazione/limpegno-di-ares-continua-nella-nuova-edizione-del-corso-ifts/ garantiscono l’acquisizione di quelle competenze, capacità e attitudini specifiche, necessarie a tutti i giovani che vogliano costruire il proprio futuro nella terra natale.

ARES è attiva anche nell’organizzazione di corsi sulla sicurezza sui luoghi di lavoro, come il corso di bonifica amianto: https://www.infoares.it/formazione/bonifica-amianto-il-corso-di-formazione-professionale-di-ares/

Per quanto riguarda il settore amministrativo, citiamo il nostro corso per amministratore di condominio: https://www.infoares.it/formazione/lamministratore-di-condominio-compiti-e-responsabilita/

Inglese ed informatica

ARES – Associazione Ricerca E Sviluppo, organizza inoltre corsi in informatica (EIPASS) https://www.infoares.it/formazione/certificazioni-eipass/ e lingua inglese https://www.infoares.it/formazione/limportanza-dei-corsi-di-lingua-inglese-limpegno-di-ares/, requisiti ormai necessari a chiunque voglia mettersi alla ricerca di un lavoro.

Se volete saperne di più sui nostri corsi di formazione e aggiornamento professionale, potete contattarci ai seguenti recapiti: Tel: 0815704220 / 0815705650 – Fax: 08119360595 / 08119360666 – Mobile: 3929164153. Mail: info@infoares.it

Giuseppe Esposito

Corso BLSD: perché è importante?

Davide Gabriele Bianco No Comments

Dopo le nuove leggi si sente spesso parlare del brevetto e del Corso BLSD e della sua importanza, ma in cosa consiste e perché sarebbe utile a tutti?

Per BLSD si intende letteralmente Basic Life Support and Defibrillation, ovvero il supporto base alla vita e la defibrillazione che comprende l’apprendimento di tecniche per la rianimazione cardio-polmonare RCP e altre manovre di primo soccorso. Il Corso BLSD di ARES serve proprio ad acquisire tutte le nozioni necessarie ad un corretto utilizzo di tale apparecchiatura.

Queste tecniche di primo soccorso alla vita sono necessarie, soprattutto perché ogni giorno si potrebbe andare incontro a situazioni di emergenza che potrebbero riguardare anche persone a noi care.

Quando si possiedono gli strumenti adatti per far fronte a tale necessità si può agire repentinamente per salvare la vita di chi ci sta intorno. Basta ricordare di non perdere la calma e agire con consapevolezza, senza complicare ulteriormente la situazione.

Corso BLSD: in cosa consiste?

In Italia ogni anno oltre 60mila persone sono colpite da un arresto cardiaco. Oltre cento individui ogni giorno rischiano la vita se non si interviene repentinamente con le manovre BLSD, le quali triplicano la possibilità di sopravvivenza della vittima.

Proprio per far fronte a questo tipo di evenienza esiste un corso apposito: Corso BLSD in cui sono impartite lezioni inerenti alle tecniche di primo soccorso e la rianimazione cardiopolmonare.

Prendendo parte al corso si potranno apprendere le tecniche di base a supporto delle funzionalità di base del soggetto  e l’utilizzo del defibrillatore semiautomatico esterno AED, proprio come previsto dalle linee guida dell’ILCOR 2015, mentre si aspetta l’arrivo dell’ambulanza.

Saper usare il defibrillatore è davvero molto importante: permette di agire immediatamente nel caso in cui il cuore subisse un arresto inaspettato, evitando che la vittima possa avere un danno anossico – celebrale.

Il defibrillatore semiautomatico può essere adoperato anche dal personale non specializzato in ambito sanitario, proprio perché la macchina è programmata per agire in maniera automatica qualora se ne presenti la necessità, oppure per essere utilizzata manualmente.

ARES: il Corso BLSD

Ares, Associazione Ricerca e Sviluppo, è un’associazione senza scopo di lucro che si occupa prevalentemente di attività di formazione professionale, in particolar modo per soddisfare i bisogni occupazionali e riqualificare i lavoratori.

Presso l’Associazione Ricerca e Sviluppo è possibile partecipare a diversi corsi di formazione professionale riconosciuti dalla Regione Campania, come ad esempio il Corso BLSD- Basic Life Support with Defibillator (Supporto Base Vitale con Defibrillatore).

L’offerta formativa di ARES garantisce un’ottima preparazione, l’acquisizione delle competenze necessarie e delle conoscenze sufficienti per poter ricevere l’attestato di qualifica del corso BLSD

Inoltre, il Corso Basic Life Support\Defibrillation si terrà  presso la sede ARES di Viale Campi Flegrei 41, Bagnoli (NA), in data 01\06\2019.

La durata è di 8 ore, mentre l’orario di inizio è previsto alle 08.30.

In poche ore si potrà ricevere il supporto e l’assistenza necessarie per far fronte a situazioni difficili e molto spesso inaspettate. L’apprendimento delle tecniche di base fondamentali per il supporto alla vita sono spesso trascurate, ma potrebbero tornarci utili per soccorrere i nostri cari.

Per ricevere ulteriori informazioni circa la durata dei corsi e i relativi costi si consiglia di contattare ARES ai seguenti recapiti: Telefono: 081/5704220 – Whatsapp :  3929164153 Oppure di inviare una mail a questo indirizzo: ares@infoares.it

Carla Sarnataro

oss corso di formazione Niguarda

Concorso OSS Ospedale Niguarda: il corso di ARES permette di partecipare

Davide Gabriele Bianco No Comments

Bando di concorso per 10 Operatori Socio Sanitari (OSS) al Grande Ospedale Metropolitano Niguarda (MI): il corso di ARES permette di partecipare

Il Grande Ospedale Metropolitano Niguarda, a Milano, ha indetto concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di 10 posti di Operatore Socio Sanitario (OSS). Il bando, già preannunciato nei mesi scorsi, è stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia (Bur) n.21, del 22 maggio 2019 https://drive.google.com/file/d/1idAlLR0nhSes-hVRqCz_WHyi-nf7OcST/view (pag. 139 e seguenti) e sarà pubblicato anche sulla prossima Gazzetta Ufficiale. Si tratta di 10 posti a tempo indeterminato – cat. B liv. BS.

Concorso OSS Ospedale Niguarda: chi può partecipare

Questi i requisiti generali necessari per poter partecipare al concorso OSS Ospedale Niguarda:

  • cittadinanza italiana, fatte salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea o cittadinanza di uno Stato extra-europeo (necessario il possesso dei requisiti di regolarità per il soggiorno in Italia);
  • piena e incondizionata idoneità psico-fisica alla mansione specifica e ai turni sulle 24 ore.

Non possono accedere agli impieghi coloro che siano stati esclusi dall’elettorato attivo nonché coloro che siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso pubbliche amministrazioni.

I requisiti specifici propedeutici alla partecipazione al concorso sono:

  • diploma di istruzione secondaria di primo grado;
  • attestato di operatore socio sanitario (OSS).

I titoli di studio conseguiti all’estero saranno considerati utili purché riconosciuti equipollenti ad uno dei titoli di studio italiani dagli organi competenti ai sensi della normativa vigente in materia.

Le domande di partecipazione al concorso potranno essere prodotte esclusivamente mediante procedura telematica. L’invio della domanda sarà possibile solo dopo essersi registrati sul sito dell’azienda ospedaliera, seguendo tutti i passaggi indicati nella procedura di registrazione. Tra i dati da fornire per registrarsi ci sarà l’email: non sarà possibile fornire la PEC. La prova preselettiva sarà scritta e si baserà su domande a risposta multipla sulle materie relative alle prove concorsuali.

Chi desiderasse ricevere ulteriori informazioni può contattare l’ufficio concorsi del Grande Ospedale Metropolitano Niguarda a questi numeri: 0264442075-8664-2736-2752, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9,00 alle ore 11,00.

Bando OSS Ospedale Niguarda: il corso di ARES permette di partecipare

ARES, Associazione Ricerca E Sviluppo, è un’associazione senza scopo di lucro, attiva nel campo della formazione e aggiornamento professionale, con serietà, impegno e competenza, da oltre un ventennio. Il nostro corso di Operatore Socio Sanitario (OSS) si avvale del contributo di un team professionale e qualificato, composto da docenti laureati in Psicologia, Scienze infermieristiche, Lingue, Sicurezza sul lavoro, un Istruttore di Primo Soccorso ed in più un Tutor diplomato.

I cicli di lezioni sono strutturati in modo tale da permettere ai partecipanti un percorso formativo graduale e completo, senza tralasciare la formazione circa le competenze digitali, oramai parte dei requisiti irrinunciabili anche nel mondo della specializzazione professionale.

Il corso OSS di ARES, riconosciuto dalla Regione Campania, permette ai partecipanti il conseguimento di un attestato di qualifica dalla validità nazionale, necessario per poter partecipare a tutte le procedure selettive relative alla categoria professionale dell’Operatore Socio Sanitario, come quella indetta dall’Ospedale Niguarda di Milano.

Se volete saperne di più sul corso di Operatore Socio Sanitario (OSS) di ARES e su tutti i nostri corsi di formazione e aggiornamento professionale, potete contattarci ai seguenti recapiti: Tel: 0815704220 / 0815705650 – Fax: 08119360595 / 08119360666 – Mobile: 3929164153. Mail: info@infoares.it

 

Giuseppe Esposito

 

Ares: Corso docenti educazione fisica

Concorso docenti educazione fisica alla primaria: il corso di ARES

Davide Gabriele Bianco No Comments

Il corso di ARES permette di giungere preparati al prossimo concorso docenti educazione fisica alla primaria; previste 11800 nuove assunzioni

Nei prossimi mesi si apriranno numerose opportunità di inserimento nel mondo della scuola per i docenti precari o per quelli attualmente inoccupati. Oltre al maxi-concorso per gli insegnanti della scuola secondaria, negli scorsi mesi il Governo ha annunciato anche un imminente concorso per i docenti di educazione fisica, oggi educazione motoria, alla primaria. Sarebbero circa 11800, secondo le stime del Ministro Bussetti, i nuovi insegnanti di educazione fisica da inserire nella scuola elementare nell’arco di un triennio.

Requisiti concorso docenti educazione fisica alla primaria: chi può partecipare

I requisiti per poter partecipare al prossimo concorso per insegnanti di educazione fisica nella scuola primaria saranno, molto probabilmente:

  • laurea specialistica in scienze delle attività motorie e sportive (laurea magistrale e triennale, che avranno valenza differente nella valutazione dei titoli);
  • diploma presso gli ex istituti superiori di educazione fisica (ISEF), abbinato al possesso dell’abilitazione all’insegnamento di educazione motoria.

Si tratta, dunque, di un concorso riservato esclusivamente a coloro che sono in possesso dell’abilitazione e che, con ogni probabilità, sono già inseriti nelle graduatorie di II fascia per l’insegnamento. Da sciogliere il nodo di future abilitazioni, la cui possibilità il Governo sembra intenzionato ad escludere. Ulteriori dettagli emergeranno all’atto di pubblicazione del bando di concorso.

Trattamento economico

I futuri docenti di educazione motoria nella scuola primaria, inseriti in una classe di concorso specifica, saranno equiparati giuridicamente ed economicamente agli altri insegnanti della scuola primaria. L’orario settimanale sarà di 22 ore, con due ore di educazione fisica in ciascuna classe della scuola primaria.

L’insegnante di educazione motoria sarà supportato dall’insegnante di sostegno in presenza di alunni con disabilità certificate.

Concorso docenti educazione fisica alla primaria: il corso di preparazione di ARES

ARES, Associazione Ricerca E Sviluppo, è un’associazione senza scopo di lucro, attiva nel campo della formazione e aggiornamento professionale con serietà e competenza da oltre un ventennio. Il nostro corso di preparazione al concorso pubblico di insegnante di educazione fisica presso le scuole elementari (https://www.infoares.it/formazione/concorso-per-docenti-di-scienze-motorie-per-la-primaria-il-corso-ares/) è stato studiato ad hoc in vista della prossima procedura concorsuale. I partecipanti al corso riceveranno la preparazione necessaria ad affrontare al meglio il prossimo importante appuntamento con il mondo del lavoro. Il nostro corso avrà la durata di 60 ore e si avvarrà di un team di docenti esperti e di grande professionalità. Le lezioni inizieranno oggi, lunedì 20 maggio 2019, e si terranno nella sede ARES di Bagnoli (NA), in via Campi Flegrei 41.

Se volete saperne di più sul corso di preparazione al concorso pubblico di insegnante di educazione fisica presso le scuole elementari di ARES, così come sugli altri nostri corsi di formazione e aggiornamento professionale, potete contattare i seguenti recapiti: Tel: 0815704220 / 0815705650 – Fax: 08119360595 / 08119360666 – Mobile: 3929164153. Mail : info@infoares.it

    Giuseppe Esposito

 

 

Concorso per docenti di scienze motorie per la primaria: il Corso ARES

Alessandro Maria Raffone No Comments

A partire dal 20 maggio 2019 ARES darà avvio al corso di preparazione al concorso per docenti di scienze motorie per la primaria 

Secondo i calcoli del Ministero dell’Istruzione i docenti di Educazione Fisica per le Scuole Elementari da assumere saranno 11.800. Per questo motivo, a breve, verrà indetto un bando per partecipare al concorso pubblico, per titoli ed esami, per assumere insegnanti di scienze motorie.

Il ministro Marco Bussetti  avrebbe deciso di incominciare dalla quarta e quinta classe per tastarne il successo o meno dell’iniziativa.

Probabili requisiti per la partecipazione

Per poter partecipare a questo concorso, molto probabilmente, sarà necessario essere in possesso della laurea in Scienze Motorie e Sportive (triennale e magistrale) e i diplomati presso gli ex ISEF (Istituti Superiori di Educazione Fisica), che abbiano già conseguito l’abilitazione all’insegnamento della materia in oggetto.

corso preparazione ginnastica – ARES

Corso ARES di preparazione al concorso per docenti di scienze motorie per la primaria

ARES, Associazione Ricerca e Sviluppo, ha deciso di sviluppare un corso ad hoc per preparare i partecipanti a questo importante concorso. Il corso inizierà il 20 maggio presso la sede di Bagnoli (NA), in Viale Campi Flegrei 41. Chi fosse interessato può contattarci ai seguenti recapiti: Telefono : 081 5704220 – 0815705650 | Fax : 08119360595 / 08119360666. WhatsApp: 3929164153 o tramite la mail ares@infoares.it.

Ares amministratore di condominio

L’amministratore di condominio: compiti e responsabilità

Alessandro Maria Raffone No Comments

L’Amministratore di condominio è un figura che si interessa in prima persona della gestione degli immobili, secondo delle regole ben precise: scopriamole insieme

L’Amministratore di condominio si occupa della gestione degli immobili, tuttavia il suo lavoro è governato da alcune norme di legge da cui non prescindere.

Solitamente l’amministratore si interessa principalmente di:

  • Condurre l’edificio per la quale è stato nominato limitatamente alle parti comuni
  • Verificare la corretta manutenzione dell’edificio
  • Erogare la somma spettante al mantenimento dei servizi comuni al condominio
  • Far si che in condomini rispettino il regolamento stabilito per la gestione dello stabile

La figura dell’Amministratore di condominio è stata a tutti gli effetti disciplinata dal legislatore nel codice civile, in cui sono state anche riportate le competenze, i doveri e le facoltà spettanti all’incaricato.

Il condominio viene considerato nella fattispecie come un piccolo ecosistema, di conseguenza non è raro che al suo interno sorgano delle problematiche relative ai rapporti tra i condomini oppure circa la natura dei beni che lo compongono.

A tal riguardo, il rapporto tra l’Amministratore e la restante parte di “comunità” condominiale è stato spesso oggetto di approfondimento continuo, proprio per comprendere al meglio il ruolo e la funzione dell’amministratore stesso.

Amministratore di condominio: obblighi e doveri

I doveri di un Amministratore di condominio possono essere gestiti in base al periodo di nomina che sta affrontando. Infatti essi riguardano:

  • Doveri ad inizio incarico
  • Doveri in corso
  • Doveri a fine anno
  • Doveri a fine incarico

Tuttavia, per poter esercitare tale professione il soggetto sarà obbligato a rispettare determinati requisiti relativi all’onorabilità e alla competenza professionali, tutte riportate nel primo comma dell’art. 71bis disp. att.ve Codice Civile.

Una volta scelto come Amministratore di condominio, il soggetto dovrà fornire i propri dati anagrafici e professionali, deve associare il proprio codice fiscale a quello del condominio presso l’Agenzia delle Entrate e depositare la propria firma presso la filiale in cui è aperto il conto corrente condominiale.

Ottenuto l’incarico, l’Amministratore si farà carico delle necessità dello stabile da gestire attraverso una serie di passaggi, quali:

  • Convocazione di un’assemblea condominiale annuale con la quale discutere del funzionamento del condominio;
  • Disciplinare l’uso delle parti condominiali nell’interesse del bene comune;
  • Gestire i finanziamenti;
  • Far rispettare le norme condominiali;
  • Curare i registri di condominio;

Per fare tutto ciò c’è bisogno di un’adeguata preparazione che si può ottenere frequentando dei corsi appositi per la formazione dell’Amministratore di condominio.

Corso di formazione per diventare Amministratore di condominio proposto da ARES

Ares è un’associazione senza scopo di lucro che si occupa prevalentemente di attività di formazione professionale, in particolar modo per soddisfare i bisogni occupazionali e riqualificare i lavoratori.

Presso l’Associazione Ricerca e Sviluppo è possibile partecipare a diversi corsi di formazione professionale riconosciuti dalla Regione Campania, come ad esempio il corso di formazione per diventare Amministratore di condominio! Il corso, che partirà a breve, ha la durata di 72 ore con frequenza obbligatoria in cui è previsto un test a conclusione del percorso in seguito alla quale si potrà conseguire l’attestato di qualifica professionale riconosciuto ai sensi della legge 19/87, con validità sull’intero territorio nazionale.

Il corso garantirà una completa preparazione del candidato, il quale acquisirà la padronanza delle competenze e una sapiente gestione delle tecniche di amministrazione condominiale.

Per ricevere ulteriori informazioni circa la durata dei corsi e i relativi costi si consiglia di contattare ARES ai seguenti recapiti: Telefono: 081/5704220 – Whatsapp :  3929164153 Oppure di inviare una mail a questo indirizzo: ares@infoares.it

Carla Sarnataro

Bonifica amianto: il corso di formazione professionale di ARES

Alessandro Maria Raffone No Comments

Il corso di bonifica amianto di ARES garantisce una preparazione approfondita e rilascia l’attestato indispensabile a chi vuole operare nel settore

L’absesto, più comunemente conosciuto come amianto, è un materiale fibroso che è stato di largo utilizzo in Italia e nel Mondo fino a tempi molto recenti. La struttura fibrosa e la sua resistenza al calore ne avevano incentivato l’uso in settori come quello tessile, nell’edilizia, nell’industria militare ed in quella civile. L’utilizzo dell’amianto si è ridotto a partire dagli anni ’80 del secolo scorso, dopo che numerosi studi scientifici avevano evidenziato la sua pericolosità per la salute umana. L’Italia, dal 1992, ne ha vietato la produzione, la lavorazione e la vendita, regolamentando contestualmente le attività di rimozione, smaltimento e bonifica di materiali contenenti amianto. La lentezza con cui, ancora oggi, procedono le attività di bonifica dell’amianto, è tema di scottante attualità.

La bonifica dell’amianto in Italia

L’amianto, ancora oggi, rappresenta in Italia un grave fattore di rischio per la salute di moltissimi cittadini. Nonostante nel nostro Paese sia stato messo al bando da quasi un trentennio, sono state calcolate in almeno 6000 le vittime della fibra in Italia nel solo 2017. I dati, diffusi dall’Osservatorio nazionale sull’amianto, trovano riscontro nelle dichiarazioni dell’Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro (INAIL), che evidenziano come in Italia ci sia un’esposizione alle malattie correlate all’amianto tra le più alte al mondo.

Pericolo Amianto

Pericolo Amianto

Le attività di rimozione, smaltimento e bonifica dell’amianto sono, dunque, quantomai necessarie ed impellenti. La stessa bonifica, tuttavia, può essere molto pericolosa, in quanto espone gli addetti a rischi di carattere sanitario che richiedono un addestramento ed una preparazione adeguati. Chi viene a contatto con materiali contenenti amianto, specie se deteriorati, deve osservare particolari cautele utili alla salvaguardia della propria salute, ma non solo. Gli addetti alla gestione delle attività di rimozione amianto devono inoltre provvedere alla tutela e salvaguardia dell’ambiente, preservandolo da qualsiasi tipo di contaminazione.

Il corso per bonifica amianto di ARES

ARES, Associazione Ricerca E Sviluppo, è un’associazione senza scopo di lucro, attiva nel campo della formazione e aggiornamento professionale con serietà e competenza da oltre un ventennio. Il nostro Corso di addetto alla gestione delle attività di rimozione amianto (https://www.infoares.it/formazione/corso-addetto-rimozione-bonifica-amianto/) è riconosciuto dalla Regione Campania e rilascia un attestato che ha validità su tutto il territorio nazionale, indispensabile per poter operare in un settore talmente delicato.

Il corso ha una durata di 50 ore e garantisce la formazione necessaria a lavorare in sicurezza nel campo del trattamento di materiali contenenti amianto, con particolare riguardo anche alla tutela ed alla salvaguardia ambientale. Ampio spazio sarà dedicato, ovviamente, all’approfondimento della normativa di riferimento sulla materia (legge 257/92 – art. 10 d.p.r. 08/08/94 art. 10 comma 1 lett.b ecc).

Se volete saperne di più sul corso per bonifica amianto di ARES, così come sugli altri nostri corsi di formazione e aggiornamento professionale, potete contattare i seguenti recapiti: Tel: 0815704220 / 0815705650 – Fax : 08119360595 / 08119360666 – Mobile: 3929164153. Mail : info@infoares.it

Giuseppe Esposito

Momento del siminario ARES sulle stomie per OSS

Seminario OSS sulle stomie: grande successo di ARES

Alessandro Maria Raffone No Comments

Il seminario sulle stomie dedicato agli OSS (Operatori Socio Sanitari) e organizzato da ARES venerdì scorso ha avuto un grande successo di pubblico

Venerdì scorso, 12 aprile, si è tenuto presso la sede ARES di Bagnoli (Napoli), viale Campi Flegrei numero 41, un seminario per Operatori Socio Sanitari (OSS) dall’evocativo titolo Stoma Care: il ruolo dell’Operatore Socio Sanitario.

Seminario OSS

Il Seminario OSS è stato moderato dal Dottor Giuseppe Sorvillo, Presidente C. N. C. Campania e Docente ARES e introdotto dalla Dottoressa Giovanna Brancaccio, Responsabile e Coordinatrice dei Corsi ARES.

I lavori sono stati organizzati in due distinte sessioni: la prima di carattere teorica; la seconda di natura pratica. Entrambe sono state sviluppati da esperti del settore medico e ospedaliero.

Non solo questo è stato trattato nel seminario. Sono stati ampiamente analizzati il supporto, empatico e psicologico, che l’Operatore Socio Sanitario deve assicurare al paziente stomizzato. In particolare si è parlato della stomia in età pediatrica.

Altro momento del seminario Ares sulle stomie

Altro momento del seminario Ares sulle stomie

La stomia in età pediatrica

Il confezionamento di una stomia in età pediatrica, come tutte le situazioni di questo genere, è un momento traumatico sotto l’aspetto psicologico per il bambino. Pertanto, sono necessari tutte una serie di interventi di sostegno indirizzati al piccolo e alla sua famiglia, partendo dalla fase di ospedalizzazione alle dimissioni del piccolo paziente e anche oltre.

Diversi studi hanno dimostrato come alcuni bambini rischino di soffrire gravi danni nello sviluppo della personalità e della funzione psichica globale, causati dalla loro malattia, dal dolore provato, dall’applicazione delle stomie e da pratiche chirurgiche spesso invasive.

I genitori, gli educatori, i familiari e tutti gli operatori sanitari professionisti, diventano gli interlocutori privilegiati con i quali il bimbo entra in contatto durante la malattia e dal modo con cui queste diverse figure si interfacceranno con il piccolo che dipenderà   sia   il   buon   esito   delle   cure   che   l’interiorizzazione   in   senso   positivo dell’esperienza nella psiche del piccolo.

Da tutto ciò si evince che l’OSS ha il ruolo, fondamentale, di far accettare al piccolo paziente e alla sua famiglia la nuova condizione, che non deve essere in alcun modo intesa come una menomazione ma come un modo differente di vivere la vita da quel momento in avanti.

OSS (Operatore Socio Sanitario)

Concorso OSS Sicilia: il corso di ARES permette di partecipare

Alessandro Maria Raffone No Comments

Quattro Maxi-Concorso per OSS e infermieri in Sicilia subito dopo Pasqua: l’annuncio dell’Assessorato alla Sanità: previste 1700 assunzioni

Boccata d’ossigeno per la Sanità Siciliana: l’Assessore Regionale, Ruggero Razza, ha annunciato 4 maxi-concorso per OSS e infermieri, per un totale di 1700 posti. Due bandi saranno destinati agli infermieri, i rimanenti due saranno destinati esclusivamente alla figura dell’Operatore Socio Sanitario. Nel dettaglio, dei 1700 posti totali disponibili, 1000 dovrebbero essere destinati agli infermieri e 700 agli OSS.

La ricognizione precisa del numero di posizioni aperte sta avvenendo in questi giorni. L’Assessorato ha difatti inviato circolari alle singole aziende ospedaliere, chiedendo loro di definire il proprio fabbisogno di personale per quanto concerne le figure di Operatori Socio Sanitari ed infermieri.

Concorso OSS Sicilia: nuove assunzioni e rientri con la mobilità

Il bando di concorso per Oss e infermieri Sicilia nasce dall’esigenza di porre rimedio agli ammanchi di personale, ormai cronici, nel settore dell’assistenza infermieristica e sanitaria isolana.  La situazione si è ulteriormente aggravata con i prepensionamenti e con il forte turnover necessario con la “quota 100”.

La Sicilia ha a disposizione, per coprire i posti vacanti, graduatorie a scorrimento vecchie ormai dodici anni, nelle quali spesso mancano le professionalità attualmente richieste in Sanità. Per questo motivo le vecchie graduatorie saranno chiuse e contestualmente sostituite dalle nuove. Nei bandi di prossima pubblicazione sarà riservata una corsia preferenziale, come da normativa nazionale, alle procedure per mobilità. In particolare saranno favoriti i rientri di cittadini siciliani che hanno trovato lavoro come OSS fuori regione. I posti che saranno rimasti comunque vacanti dopo i rientri favoriti dalla mobilità, saranno messi a bando per tutti. In base alle dichiarazioni dell’Assessore Regionale alla Sanità siciliana, Ruggero Razza, i maxi-concorso saranno pubblicati a stretto giro, dopo le festività pasquali. Si inizierà, ovviamente, dai bandi per la mobilità.

Concorso OSS Sicilia: i requisiti per partecipare

I requisiti richiesti dalla normativa nazionale per poter partecipare ai concorsi pubblici sono:

  • Possesso della cittadinanza italiana
  • Aver compiuto il diciottesimo anno d’età
  • Godimento dei diritti civili e politici
  • Non aver subito condanne penali che precludano l’accesso ai Pubblici Uffici
  • Non essere stati destituiti dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione
  • Non essere esclusi dall’elettorato politico attivo
  • Essere in posizione regolare rispetto agli obblighi di leva
  • Essere in possesso dei requisiti psico – fisici idonei alla professione

Oltre a ciò, requisito specifico per la partecipazione al concorso OSS Sicilia è il possesso dell’attestato di qualifica professionale di Operatore Socio Sanitario (OSS) o titolo afferente.

Il corso di ARES permette di partecipare al concorso OSS Sicilia

ARES, Associazione Ricerca E Sviluppo, è un’associazione senza scopo di lucro, attiva nel campo della formazione e aggiornamento professionale con serietà e competenza da oltre un ventennio. Il nostro Corso per Operatore Socio Sanitario (OSS) (https://www.infoares.it/formazione/corsi-di-formazione-professionale/corso-di-oss-a-napoli-operatore-socio-sanitario/) è riconosciuto dalla Regione Campania e rilascia un attestato che ha validità su tutto il territorio nazionale, indispensabile per poter partecipare a concorsi pubblici come il concorso OSS Sicilia.

Se volete saperne di più sui nostri corsi, potete contattare i seguenti recapiti: Tel: 0815704220 / 0815705650 – Fax : 08119360595 / 08119360666 – Mobile: 3929164153. Mail : info@infoares.it

    Giuseppe Esposito

 

12

Tel: 0815704220 / 0815705650 - Fax : 08119360595 / 08119360666 - Mobile: 3929164153

Apertura Uffici : Lunedi al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 20.00 | Sede Legale : Viale Campi Flegrei 41 - 80124 Napoli                                  Sede Operativa : Via Medina n.5 - 80133 Napoli / Mail : info@infoares.it