• Telefono : 081 5704220 - 0815705650 | Fax : 08119360595 / 08119360666 Messaggia su WhatsApp Mobile Con Whatsapp: 3929164153
  • ares@infoares.it | Canale Video Youtube

Tag Archives: decreto sicurezza firmato da matteo salvini

decreto sicurezza del ministro salvini

Il Decreto Sicurezza di Salvini esclude gli immigrati clandestini dal Servizio Civile

Redazione No Comments

È stato recentemente approvato al Senato il Decreto Sicurezza, primo provvedimento di governo firmato da Matteo Salvini che si prefigge l’obiettivo di disporre contromisure contro terrorismo, lotta alle Mafie e sicurezza pubblica.

In tale decreto vi è una sezione dedicata all’immigrazione, che ha fatto nascere alcune polemiche negli ultimi giorni. Vi sono sei punti fondamentali che riassumono efficacemente a situazione post-decreto degli immigrati in Italia:

  • In caso di reati quali violenza sessuale, furto, lesioni aggravate a pubblico ufficiale o spaccio, vi può essere da ora un annullamento della richiesta di asilo politico nonché espulsione immediata per i migranti.
  • Qualora si presentasse un’emergenza umanitaria, è possibile concedere un permesso di soggiorno ai cittadini stranieri che ne fanno richiesta.
  • I trattenimenti nei centri per il rimpatrio possono durare ora un massimo di 180 giorni (rispetto al precedente massimo di 90 giorni).
  • Se un immigrato fosse ritenuto pericoloso per lo Stato in caso di reati legati al terrorismo, potrebbe essere revocata lui la cittadinanza. Una domanda di cittadinanza potrebbe essere, inoltre, rifiutata anche in caso di matrimonio con un cittadino/a italiano/a.
  • Sono stati stanziati ingenti fondi per i rimpatri: 500.000 euro per il 2018; 1,5 milioni di euro per il 2019 e 500.000 euro per il 2020.
  • I piccoli centri Sprar non potranno più accogliere richiedenti asilo, ma unicamente minori non accompagnati o chi avesse ricevuto la protezione internazionale.

Inoltre, lo scorso 2 ottobre è stato comunicato un taglio dei fondi destinati al servizio civile per i richiedenti asilo. L’anno scorso a tale progetto avevano partecipato 192 ragazzi e sarebbe stato possibile per altri 2880 partecipare quest’anno. Un taglio, questo, che ha permesso un risparmio di 18 milioni di euro, portando di contro un’esclusione completa degli immigrati interessati al progetto.

immigrati durante la traversata a mare

ARES ed il Servizio Civile

L’ARES, Associazione Ricerca e Sviluppo, si è proposta quale ente capofila prefigurandosi l’obiettivo di raccogliere adesioni presso enti pubblici e privati, lavorando sinergicamente con essi. Infatti, con il passaggio dal Servizio Civile Nazionale a quello Universale, è data alle piccole realtà no profit la possibilità di unirsi con un ente capofila responsabile di tutta la fase di progettazione e di coordinamento dei volontari.

Per quest’anno non è più possibile inviare il proprio curriculum per partecipare in quanto volontari, ma vi ricordiamo comunque che il Servizio Civile può essere svolto da giovani maggiorenni, tra i 18 e 29 anni, rispettando tutte le modalità previste dal bando. Per maggiori informazioni è possibile contattare i seguenti recapiti: Tel: 0815704220 / 0815705650 – Fax: 08119360595 / 08119360666 – Mobile: 3929164153

Apertura Uffici: Lunedi al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 20.00 

Sede Legale : Viale Campi Flegrei 41 – 80124 Napoli.

Sede Operativa : Via Medina n.5 – 80133 Napoli 

Mail : info@infoares.it; servizio.civile@infoares.it

 

Articolo di : Andrea Nastro

1

Tel: 0815704220 / 0815705650 - Fax : 08119360595 / 08119360666 - Mobile: 3929164153

Apertura Uffici : Lunedi al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 20.00 | Sede Legale : Viale Campi Flegrei 41 - 80124 Napoli                                  Sede Operativa : Via Medina n.5 - 80133 Napoli / Mail : info@infoares.it