• Telefono : 081 5704220 - 0815705650 | Fax : 08119360595 / 08119360666 Messaggia su WhatsApp Mobile Con Whatsapp: 3929164153
  • ares@infoares.it | Canale Video Youtube

Tag Archives: psicologia dell’emergenza

psicologia dell'emergenza

Psicologia dell’emergenza: l’importanza di questa disciplina

Alessandro Maria Raffone No Comments

L’importanza di questa disciplina è fondamentale perché solo un individuo con determinati requisiti potrà aiutare le persone in difficoltà

La Psicologia dell’emergenza è il settore della psicologia che studia il comportamento individuale, di gruppo e comunitario in situazioni di crisi: calamità, disastri, gravi incidenti stradali o sul lavoro, conflitti fra stati o etnie ed altre tipologie di emergenza.

Condizioni critiche fortemente stressanti, mettono a rischio le abitudini quotidiane e la capacità di far fronte ad avversità improvvise.

La psicologia dell’emergenza coinvolge molti settori

Chi fa questo tipo di assistenza è chiamato a prestare il proprio intervento in tutte le situazioni dove può nascere l’imprevisto e non c’è solo un ambito specifico di azione, infatti si può operare in diversi contesti come: settore terziario, Protezione Civile, emergenze delle ASL, 118, Pronto Soccorso Ospedaliero, Forze dell’Ordine, ma si rivolge anche a chi è libero professionista, dipendente o volontario.

L’ampia gamma di riferimento è dovuta al fatto che l’emergenza può capitare in una moltitudine di situazioni ed è necessario che si sappia effettuare un pronto intervento, ma non solo alla persona direttamente interessata.

La Psicologia dell’emergenza, infatti, oltre ad occuparsi delle persone direttamente coinvolte negli eventi critici, si occupa anche dei loro familiari e amici.

Come intervenire

Bisogna avere una buona preparazione di base, per questo esistono degli importanti corsi per preparare le persone ad affrontare le situazioni di emergenza.

Anche perché non è sufficiente intervenire solo nell’immediato della crisi, ma occorre identificare anche i fattori personali di chi è coinvolto come: status socioeconomico ed educativo, preesistenza di condizioni stressanti, disturbi ansiosi, lutti recenti.

Per un buon intervento a livello psicosociale, occorre saper comunicare con le persone coinvolte, ovviamente dipende molto dalla tipologia di trauma: emergenze ospedaliere, emergenze quotidiane (ad esempio incidenti della strada) maxi-emergenze (terremoti, alluvioni, etc.), richiedono interventi differenti e specifici.

 

 

 

Psicologia dell’Emergenza, nuovo corso ARES

Alessandro Maria Raffone No Comments

ARES, Associazione Ricerca e Sviluppo, sta organizzando un nuovo corso di formazione concernente la Psicologia dell’Emergenza

Il seminario gratuito “Gestione delle criticità terrestri e subacquee”, tenutosi presso la sede ARES di Bagnoli (Viale Campi Flegrei 41), dalle ore 10:00 alle ore 13:00 di giovedì 27 giugno 2019, ha avuto un grande successo di pubblico.

L’incontro era stato organizzato per presentare i suoi nuovi corsi: BLSD/PBLSD, PHTC, Oxygen First Aid e il Corso di Subacquea. Sulla scorta di ciò è stato deciso di organizzare un corso ad hoc dal titolo Psicologia dell’Emergenza.

Partepazione al convegno sulle emergenze

Psicologia dell’emergenza

Il corso nasce dalla riflessione che in situazioni di emergenza i supporters dell’assistenza psicologica per i soggetti coinvolti non debbano essere necessariamente degli esperti in materia. Per questo motivo il corso si propone di:

INFORMARE: sui processi delle reazioni individuali e psicosociali agli eventi emergenziali;

FORMARE: alla gestione della relazione con le vittime e all’organizzazione degli aiuti;

PREVENIRE: esperienze della gestione dell’ansia e delle emozioni negative sperimentando un percorso di integrazione psicofisiologica della struttura cerebrale;

INTERVENIRE: processi comunicativi e relazionali con gruppi e individui.

Perché il corso è importante?

Questo corso è di fondamentale importanza, perché l’emergenza non va affrontata solo dal lato fisico ma anche e soprattutto dal lato psicologico. Una persona, ad esempio che è stata investita oppure che risulta essere stata oggetto di un incidente automobilistico, ha necessariamente bisogno di un primo supporto psicologico.

È impaurita e sotto shock. Ha dunque bisogno di essere rassicurata e di sentirsi al sicuro. Solo un individuo con determinati requisiti potrà aiutare la persona in difficoltà. Grazie a questo corso, i partecipanti acquisiranno le abilità che gli consentiranno di stabilire legami concreti con la gente in difficoltà, organizzando nel contempo i necessari soccorsi.

L’ansia e le emozioni saranno sotto il vostro controllo. Ecco spiegato la sostanziale importanza di questo nostro corso.

Per chi è stato pensato il corso e sua durata

Il corso dura 5 ore e le lezioni sono tenute in una sola giornata di attività. Psicologia dell’emergenza è stato pensato per laici e sanitari, ovvero per tutte le persone che partecipano ad attività di primo soccorso oppure che devono intervenire in caso di emergenza.

Il valore del corso è, prima di tutto, nel conseguimento dei principi cardini concernenti la Psicologia dell’Emergenza. Inoltre, per chi seguirà il corso, vi sarà il rilascio di un attestato abilitante. Per chi lo dovesse richiedere, verranno forniti crediti ECM.

Sarebbe consigliabile seguire Psicologia dell’Emergenza per animatori sociali, operatori socio sanitari (oss), educatori per l’infanzia (epi), bodyguard, poliziotti, insegnanti.

Un’opportunità da non perdere dunque. Potete contattarci ai seguenti recapiti:  Telefono : 081 5704220 – 0815705650 | Fax : 08119360595 / 08119360666 o su ares@infoares.it

1

Tel: 0815704220 / 0815705650 - Fax : 08119360595 / 08119360666 - Mobile: 3929164153

Apertura Uffici : Lunedi al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 20.00 | Sede Legale : Viale Campi Flegrei 41 - 80124 Napoli                                  Sede Operativa : Via Medina n.5 - 80133 Napoli / Via Cardito, n.203 - 83031 Ariano Irpino (AV) / Mail : info@infoares.it